Lazio, il viaggio in Argentina di Derkum e Nastri. Ma Sarri e Lotito...

29.10.2022 07:10 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    vedi letture
Yahoo Deportes Arg
Yahoo Deportes Arg

Dopo la trasferta contro la Juventus, il calcio si fermerà per lasciare spazio al Mondiale in Qatar. Con le competizioni ferme, le squadre si stanno attrezzando per ritiri ed eventuali tornei. Anche in casa Lazio si stanno valutando varie ipotesi. Oltre al centro sportivo di Formello esiste l'ipotesi che la squadra possa spostarsi. Tante le opzioni a cominciare da Spagna e Portogallo passando per Malta e Turchia. Non è finita qui perché c'è anche la soluzione logisticamente più scomoda: l'Argentina. Una possibilità già scartata pubblicamente da Maurizio Sarri nella conferenza prima della gara di Europa League contro i danesi. Tuttavia due esponenti della società nei giorni scorsi sono volati in Sudamerica per visionare e valutare i luoghi prescelti. Come sottolinea Yahoo Deportes Argentina, Anna María Nastri e Stefan Derkum hanno svolto un tour.

IL TOUR - I due hanno visitato gli stadi di Argentinos Juniors, Boca, River e San Lorenzo . Non solo perchè a Buenos Aires hanno visitato anche Lascano 2257, dove ha vissuto Maradona e che ora c'è una casa-museo dedicata all'ex numero 10. La Lazio resterebbe in Argentina per due settimane, orientativamente a cavallo tra novembre e dicembre, giocando anche un torneo amichevole chiamato Coppa dell'Amicizia "Papa Francesco", allineato con l'idea di continuare a promuovere la pace nel mondo e in sintonia con la Partita della Pace,  la cui terza edizione si giocherà il 14 novembre allo Stadio Olimpico di Roma. L'idea è quella di avere la presenza di Boca e River, anche se non sono escluse più squadre argentine o del Brasile. 

DECISIONE - L'idea, promossa da Anna Maria Nastri e avallata da Igli Tare, non stuzzica Maurizio Sarri che lo ha detto senza mezzi termini pubblicamente. La distanza, il fuso orario e il cambio di temperatura (in Argentina le stagioni sono invertite e a inizio dicembre scatta l'estate) per il mister sarebbero problemi più grandi rispetto al vantaggio di tenersi "occupati". Il patron Lotito sembra intenzionato ad ascoltare e avallare le decisioni dell'allenatore. Diverso sarebbe il discorso nelle altre destinazioni europee decisamente più facili da raggiungere e meno impegnative anche se non è escluso che la Lazio lavori a Formello e si sposti solo per eventuali amichevoli. Nei prossimi giorni sarà presa la decisione definitiva. 

Pubblicato il 28/10