Lazio, Lotito: "Murales grande motivo d'orgoglio per noi"

Pubblicato il 2/05 alle 13.35
03.05.2019 07:25 di Laura Castellani Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio, Lotito: "Murales grande motivo d'orgoglio per noi"

LAZIO, MURALES PONTE DI NONA - Ve lo avevamo già anticipato ieri sera, raccontandovi i dettagli che Jorit Agoch aveva condiviso ai microfoni de Lalaziosiamonoi.it durante la nostra visita a Ponte di Nona. Nella giornata di oggi trapelano nuove informazioni: oltre allo street artist napoletano, a lavoro sul murales romano, Rosk&Loste sono impegnati in quello bergamasco. Il presidente Claudio Lotito ha commentato l'iniziativa: "E’ un motivo d’orgoglio per la S.S. Lazio, la squadra che nel 1900 ha portato il calcio nella Capitale, poter comparire su un murales dedicato alla competizione che celebra il nostro sport al massimo livello Nazionale". Anche Antonio Percassi, presidente dell'Atalanta,  la pensa così: "Una bella iniziativa, un murales che ricordi un evento importante quale è la qualificazione alla Finale di TIM Cup significa non solo rendere omaggio all’Atalanta, ma anche alla città di Bergamo. Grazie alla Lega Serie A e buon lavoro agli artisti impegnati nella realizzazione”.

JORIT AGOCH, LO STREET ARTIST DEL MURALES DELLA LAZIO - Street artist di fama mondiale, Jorit Agoch è attivo principalmente a Napoli, ma le sue opere hanno fatto il giro del mondo. Tra i suoi murales più famosi, c'è quello enorme di San Gennaro a Forcella, quello dedicato ad Ilaria Cucchi, Diego Armando Maradona o all'attivista palestinese Ahed Tamimi. Dalla Tanzania agli Stati Uniti, l'arte di Jorit Agoch è arrivata ovunque. Anche a Roma.

IL PROGETTO DELLA LEGA - Sul progetto del murales a tema Lazio, anche la Lega Serie A ha detto la sua: "Ci piace esaltare le imprese sportive dei nostri club attraverso dei monumenti equestri destinati a restare nel tempo. Atalanta e Lazio hanno raggiunto la Finale eliminando squadre di grande blasone, si meritano questo riconoscimento permanente. Con i murales dedicati a queste due formazioni iniziamo un percorso che ci vedrà nei prossimi mesi impegnati ad esaltare e valorizzare la storia delle squadre di Serie A attraverso dipinti giganti sulle facciate dei palazzi nelle loro città. Voglio ringraziare gli artisti, che lavoreranno a ritmo serrato nei prossimi giorni, la Siae per il contributo destinato alla realizzazione delle opere e altresì mi preme ringraziare le due amministrazioni comunali di Bergamo e Roma, in particolare il Municipio VI, perché senza la loro disponibilità e collaborazione non avremmo potuto avviare in tempi così brevi questo progetto”, ha commentato l’Amministratore Delegato della Lega Serie A Luigi De Siervo.