Calciomercato Lazio, il Verona sonda Berisha: due le possibili contropartite

Il Verona avrebbe sondato il terreno per portare Valon Berisha in Veneto. La Lazio sta seguendo due calciatori gialloblù per il futuro...
15.11.2019 08:30 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Calciomercato Lazio, il Verona sonda Berisha: due le possibili contropartite

CALCIOMERCATO LAZIO - Potrebbe continuare in Italia la carriera di Valon Berisha. Il centrocampista kosovaro, dopo un anno e mezzo difficile, potrebbe lasciare la Lazio già a gennaio. Vi abbiamo raccontato di come la società sia disposta al dialogo per trovare una giusta sistemazione per lui, ma che non intende fare sconti visti i 7.5 milioni spesi appena sedici mesi fa. La soluzione migliore potrebbe essere il prestito in una squadra che gli permetta di giocare con regolarità e che possa rivalutarlo. Come sottolinea la consueta rassegna stampa di Radiosei, alle porte di Formello avrebbe bussato il Verona. La squadra di Juric sarebbe pronta ad accogliere il numero sette biancoceleste e gli offrirebbe maggiore tranquillità e spazio per farlo tornare il giocatore ammirato a Salisburgo. All'apertura del mercato manca un mese e mezzo e la società valuterà qualsiasi ipotesi, ascoltando anche le altre possibili offerte che arriveranno. Gli ottimi rapporti con i veneti, però, potrebbero favorire l'operazione visto anche la folta concorrenza che trova il kosovaro alla Lazio. Per Inzaghi viene dopo Milinkovic, Lucas Leiva, Luis Alberto, Parolo e Cataldi, avversari non facili da superare. Con i gialloblù potrebbe giocare di più e la società capitolina vedrebbe il proprio investimento di colpo rivalutato. Dopo l'errore con il Celtic, poi, cambiare aria potrebbe fare bene a Berisha anche a livello di ambiente.

KUMBULLA E AMRABAT - I due club potrebbero incontrarsi e parlare estendendo il discorso anche a due calciatori del Verona che la Lazio sta seguendo per giugno. Si tratta del difensore Marash Kumbulla e del centrocampista Sofyan Amrabat. Il primo è un classe 2000 che ha trovato spazio negli schemi di Juric ed è già stato convocato da Reja con l'Albania. L'altro è una delle rivelazioni del campionato ed è arrivato in prestito con diritto di riscatto fissato a 3.5 milioni di euro dal Bruges. Tra i migliori delle prime dodici giornate, molte squadre lo hanno già sondato e la sua valutazione si è già alzata. Classe 1996 è nato in Olanda, con cui ha giocato nelle giovanili, ma poi ha scelto il Marocco con cui vanta già 12 presenze con la Nazionale maggiore. Due calciatori giovani che potrebbero fare al caso delle aquile per il futuro e che andranno seguiti con la massima attenzione.  

EURO 2020, BERISHA SPERA NEI PLAYOFF

KOSOVO, LE PAROLE DI BERISHA

CLICCA QUI PER TORNARE IN HOMEPAGE