Calciomercato Lazio, si guarda in Olanda per la difesa: piacciono Martinez e Touba

La Lazio guarda in Olanda per rinforzare il reparto arretrato in vista della prossima stagione: piacciono Lisandro Martinez e Touba
24.03.2021 08:15 di Jessica Reatini Twitter:    vedi letture
Calciomercato Lazio, si guarda in Olanda per la difesa: piacciono Martinez e Touba

In estate sarà rivoluzione e se la Lazio dovesse centrare la Champions League le operazioni in difesa potrebbero essere due. Come riporta la consueta rassegna stampa di Radiosei infatti un'operazione nel reparto arretrato è necessaria visti i molteplici probemi che i biancocelesti hanno avuto in questa stagione. Luiz Felipe e Acerbi hanno il posto assciurato, Radu ha mostrato di poter ancora dire la sua; Patric è in scandenza nel 2022 e per ora non si parlato di rinnovo mentre Musacchio e Hoedt sono destinati a lasciare la Capitale.

Tra i nomi attenzionati, già in estate a dir la verità, c'è quello di Lisandro Lopez acquistato dall'Ajax nel 2019. Il suo valore si aggira attorno ai 18 milioni, forse basterebbe un'offerta di 12 per provare a portarlo a Roma. Il difensore è un mancino che però può giocare anche a destra: conta 24 partite da titolare nella passata stagione e 9 in questa. Ha anche esordito in Champions League (3 gare) e in Europa League. Sempre in Olanda un altro nome che piace è quello di Marcos Senesi del Feyenoord, ache lui ha una valutazione di circa 20 milioni. Non solo, ancora in Eredivise c'è anche Ahmed Touba nazionale belga under 23 con passaporto algerino e belga in forze al Rck Waalwijk. Solo una suggestione invece quella di Pau Torres gioiello del Villareal che ha però una cluasola rescissoria di 45 milioni di euro.

Per quanto riguarda l'attacco in Turchia continuano a parlare di un possibile ritorno di Muriqi e il nuovo nome per il reparto offensivo è quello di Borré attaccante colombiano in scadenza con il River Plate squadra in cui ha segnato 50 gol in 130 gare. 

Lazio, è un Marusic tutto nuovo: si tratta per il rinnovo

Lazio, la corsa Champions entra nel vivo: stavolta serve un super finale

TORNA ALLA HOME