PAGELLE - Sampdoria-Lazio, Caice-do it better! Assist Romulo, che sfiga Immobile

Pubblicato il 28/04 alle ore 20
29.04.2019 07:24 di Carlo Roscito Twitter:    Vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
PAGELLE - Sampdoria-Lazio, Caice-do it better! Assist Romulo, che sfiga Immobile

STRAKOSHA 6.5: Si allunga sulla punizione di Ramirez, ci arriva bene perché parte un attimo prima. É un intervento che tiene al sicuro il risultato nel primo tempo sul doppio vantaggio. Nella ripresa viene salvato dal palo e dall’imprecisione di Defrel. Non avrebbe potuto nulla.

WALLACE 6: Rispolverato dall’inizio dopo quasi tre mesi. Non paga la lunga assenza dal campo, anche se viene messo fuori causa dalla spizzata di testa di Acerbi. Era andato a coprire il lancio alle sue spalle.

ACERBI 6: Chiamato a guidare un reparto in cui cambiano in continuazione i compagni ai suoi lati. Se la cava alla grande, almeno fino al momento della deviazione che consente a Quagliarella di colpire a tu per tu con Strakosha. Si riprende s

BASTOS 6: Anche per lui gara dalla doppia faccia: fino all’intervallo unisce l’attenzione difensiva alla forza fisica. Qualche dormita nel secondo tempo, come quando non segue Defrel libero di calciare praticamente a porta vuota.

ROMULO 6.5: Si propone e crossa di prima: giri contati, Caicedo stacca e trasforma il traversone in un assist vincente. Si è conquistato il posto sulla destra. Un neo nella sua gara: colpisce il palo in diagonale, avrebbe potuto servire Lulic, solo soletto in area di rigore.

Dal 68’ MARUSIC 6: Entra nel momento più complicato. Si preoccupa soprattutto di coprire la zona dalle possibili folate della Samp.

PAROLO 6.5: Sostanza ed esperienza. Copre le linee di passaggio in fase di non possesso, accompagna gli attaccanti sui capovolgimenti. Partita a dir poco intelligente: l’ultima gemma il fallo guadagnato al limite con Defrel pronto a sparare in porta.

LEIVA 6: Nella giornata in cui sbaglia qualche passaggio di troppo riesce comunque a guadagnarsi il fallo che porta all’espulsione di Ramirez. Esce male in pressing nell’azione che porta la Samp ad accorciare le distanze. Ha abituato tutti a molto meglio.

CATALDI 6.5: Propositivo, si fa vedere, tocca tanti palloni, si butta dentro senza paura. Quest’anno, quando è stato chiamato in causa, ha dato sempre il suo apporto. Conferma la crescita, fisica e di personalità.

Dal 78’ BADELJ 6: In campo per resistere agli assalti blucerchiati.

LULIC 6: Sta giocando e rigiocando, non ha alternative sulla fascia, Inzaghi dovrà trovarne una contro l’Atalanta perché sarà squalificato per il giallo rimediato nel finale. L'affanno comincia quando finisce l'aria nei polmoni e la forza nelle gambe. 

CORREA 6.5: Danza sul pallone, tutti i possessi dalla trequarti in su passano per i suoi piedi, che dettano il ritmo delle ripartenze biancocelesti. Più incisivo a inizio gara, quando cala lui si spegna un po’ la luce lì davanti. 

CAICEDO 8: Caice-do it better. La più bella partita da quando è alla Lazio: strappa il pallone a Colley, si invola verso Audero, lo batte con il mancino velenoso. Fa ancora meglio sul cross di Romulo: terzo tempo perfetto e capocciona all’angolino. Momento di forma strepitoso, prima doppietta italiana. Pesantissima come gli altri gol segnati nel girone di ritorno.

Dal 63’ IMMOBILE 6.5: Una sfiga cosmica, la traversa sta ancora tremando. Nono legno in campionato, stavolta su punizione indiretta. Continua il periodo maledetto. Aveva lanciato un missile alle spalle di Audero. Serve nel recupero un filtrante a Correa (non sfruttato).

ALL. INZAGHI 7: Vittoria tosta, senza big come Milinkovic e Luis Alberto. Approccio giusto, così come l’esclusione iniziale di Immobile a conti fatti. Scelta coraggiosa. Va migliorato lo score dei secondi tempi: a Marassi è arrivato il tredicesimo gol consecutivo subito nella ripresa. La Lazio la porta a casa lo stesso: chissà che non si riaccenda il sogno…

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero 6.5; Sala 5.5 (Gabbiadini 6), Ferrari 5.5, Colley 4.5 (Tonelli 5), Murru 6; Praet 5.5, Ekdal 6.5, Linetty 5 (Jankto 5.5); Ramirez 4; Defrel 5, Quagliarella 7. All. Giampaolo 5.5.