Lazio, Tare: "Vavro e Berisha vanno aspettati. Rinnovo di Luis Alberto? Quando avremo novità lo diremo"

30.12.2019 08:30 di Federico Marchetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Lazio, Tare: "Vavro e Berisha vanno aspettati. Rinnovo di Luis Alberto? Quando avremo novità lo diremo"

Non è riuscito a portare a casa dai Globe Soccer Awards il premio come miglior direttore sportivo dell'anno, ma Igli Tare non può non essere soddisfatto del suo 2019 e di quello della Lazio. Come riporta Radiosei il ds biancoceleste, intervenendo a margine dell'evento a Dubai, ha definito questa la Lazio del futuro, risultato del lavoro complessivo di tutti i componenti della società, ma non ci si monta la testa: l'obiettivo era e rimane la qualificazione in Champions League, con il mantra del "rimanere umili" per tenere i piedi per terra. Ma non solo risultati, Tare viene ovviamente incalzato anche sul fronte mercato che, come ha ribadito più volte, a gennaio non propone grandi occasioni. Sull'interesse dei grandi club in merito alle stelle della rosa il ds laziale dice che per puntare in alto è importante non rompere gli equilibri di una squadra in questo momento completa, mentre sull'atteso rinnovo di Luis Alberto non si sbilancia: quando ci saranno novità saranno comunicate. Capitolo Vavro e Berisha: "Nel calcio bisogna pazientare e aspettare i giocatori, soprattutto se sono alla prima esperienza nel campionato italiano. A Roma invece si tende spesso a criticare, a mettere in dubbio il valore dei calciatori, salvo poi ricredersi". Infine, sull'eventualità di un prolungamento del proprio contratto come ds alla Lazio, il commento è: "Abbiamo parlato poco di futuro e molto di presente. C'è ancora tanto da fare e dobbiamo andare avanti così. Guai a montarsi la testa".

Il ds Igli Tare ha rilasciato una breve intervista anche ai microfoni di Sky Sport:

Grande prima parte di stagione per la Lazio, qual è il vero valore della squadra?

"Abbiamo fatto una ottima prima metà di campionato, adesso arriva il bello e dovremo essere ancora più bravi e determinati di quanto siamo stati fino a questo momento. Dobbiamo continuare a vincere e convincere come abbiamo fatto per due volte contro la Juventus in due settimane. Fa capire il vero valore di questa squadra ma dobbiamo rimanere umili e guardare al futuro con più determinazione".

Umiltà ma non troppa, se questa Lazio vuole lottare per lo Scudetto...

"Dobbiamo essere affamati di successi, vincere aiuta a vincere. Sappiamo che sarà una seconda parte di campionato molto difficile e siamo preparati a questo"

E' bello non potersi più nascondere?

"Noi non ci siamo mai nascosti, dall'inizio della stagione abbiamo detto che questa squadra deve lottare per un posto in Champions League. Al momento parlare di altro è prematuro. Se a 4-5 giornate dalla fine ci trovassimo a lottare per qualcosa di più saremmo molto felici e non ci nasconderemo".

CALCIOMERCATO LAZIO, LA SPAL INSISTE PER BERISHA

LAZIO, OGGI LA RIPRESA A PORTE APERTE A FORMELLO

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOMEPAGE