Calciomercato Lazio, Paloschi spara alto: ora è freddezza con Tare e Lotito

L'attaccante della Spal ha chiesto, tramite i suoi agenti, la garanzia di poter giocare con continuità. Ora tra le parti è stallo.
23.01.2020 07:30 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: Alessandro Zappulla, MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato Lazio, Paloschi spara alto: ora è freddezza con Tare e Lotito

Il contatto c’è stato, ve lo avevamo anticipato 48 ore fa, ma non ha portato a una svolta positiva. Almeno fino a questo momento. La Lazio e l’entourage di Paloschi si sono parlati, colloqui telefonici per capire il da farsi, le rispettive posizioni. La Lazio ha messo in chiaro che le gerarchie sono già stabilite, il campo fin qui ha parlato e l’ha fatto in modo chiaro. Immobile è il titolare inamovibile, Correa e Caicedo si giocano il ruolo di spalla, a seconda della rispettiva condizione fisica, dell’avversario, di fattori che Inzaghi valuta di volta in volta. Paloschi era entrato nelle mire del club come giocatore in grado di integrare il reparto, di dare un’alternativa diversa per caratteristiche alle punte presenti in rosa, ma ovviamente con una prospettiva di spazio piuttosto ridotto. Tare ha parlato in modo schietto, ma la risposta è stata piuttosto sorprendente. Gli agenti di Paloschi hanno rilanciato, hanno chiesto spazio, una garanzia di continuità. Non il posto da titolare, s’intende, ma quantomeno la promessa di non essere impiegati con il contagocce. Paloschi vuole giocare, alla Spal lo sta facendo poco, sono solo sei le presenze da titolare fin qui, ha bisogno di campo e da qui nasce la richiesta alla società biancoceleste. La Lazio s’è irrigidita, ha comunicato lo stato delle cose a Inzaghi, gli ha fatto capire che a queste condizioni proseguire nella trattativa è complicato e che le possibilità di rimanere così aumentano. La sensazione è che la richiesta di Paloschi fosse un anticipo di quello che avrebbe chiesto la Spal: prestito con obbligo di riscatto a un determinato numero di presenze. La Lazio, invece, è disposta a parlare solo sulla base di un prestito con diritto di riscatto. La trattativa non è naufragata del tutto, qualche spiraglio per riaprire i discorsi rimane, bisogna attendere le prossime ore e capire come evolveranno le cose. L’eliminazione dalla Coppa Italia ha influito, senza coppe la Lazio giocherà ormai una volta a settimana, la rosa dai dirigenti era già considerata al completo a inizio stagione, considerando i due impegni a settimana, per questo ieri sera erano scattate le riflessioni sull’opportunità o meno di concludere accordi con nuovi giocatori, la richiesta di Paloschi ha raffreddato ancor di più Tare e Lotito. Il contatto non è stato positivo, ha sorpreso la Lazio, l’ha spiazzata. Per riaprire il tavolo delle trattative serve un passo indietro del giocatore di Chiari. Arriverà?

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Clicca qui per tornare alla home

Formello - Luis Alberto manda segnali positivi

Lazio, il tour per la Supercoppa Italiana

Pubblicato il 22-01 alle 22.00