Calciomercato Lazio, Paloschi si scalda: presto un incontro per trattare

La Lazio si muove sul mercato. Con Jallow che spinge per andare in Egitto, ecco che si scalda la pista Paloschi: entro 48 ore incontro con gli agenti.
21.01.2020 08:00 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava, Alessandro Zappulla-Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato Lazio, Paloschi si scalda: presto un incontro per trattare

Se ci dovesse essere l’occasione per migliorare, allora la Lazio si muoverà sul mercato per acquistare una pedina in grado di completare la rosa. Lo ha detto Tare e lo ha ribadito il tecnico. E proprio Inzaghi, nelle ultime ore, ha alzato più volte il telefono per chiedere al direttore sportivo di fare un tentativo per portare a Formello un attaccante. Uno qualsiasi? No, un nome c’è e sta prendendo quota dopo un’iniziale freddezza. Si tratta di Alberto Paloschi, punta che Inzaghi apprezza da sempre, anche grazie alle referenze positive fatte pervenire dal fratello Pippo che conosce il ragazzo dai tempi del Milan e che in passato definì addirittura il “suo erede”. L’attaccante nato a Chiari non ha replicato la carriera di Inzaghi senior, ma a 30 anni e nel pieno della maturità tecnica può rappresentare una pedina perfetta per completare il pacchetto offensivo della Lazio. Inzaghi ha dato il suo placet, accoglierebbe Paloschi più che volentieri, sarebbe un attaccante con caratteristiche diverse rispetto a Immobile, Caicedo, Correa e Adekanye (destinato a rimanere), un uomo d’area, un bomber vecchia maniera, un 9 che vive per il gol, com’era il fratello. L’ex Chievo è reduce da due stagioni travagliate, a Ferrara non s’è mai imposto, con Semplici forse non è mai scattata la scintilla, il feeling giusto. La miglior stagione con la maglia estense è quella 16/17 condita da sette centri in campionato. In quest’annata, invece, solo sei presenze da titolare e nessun gol all’attivo. Paloschi arriverebbe a Roma di corsa, si metterebbe a disposizione di Inzaghi con entusiasmo, conscio del suo ruolo. La Lazio del resto ha le idee chiare, la rosa è considerata forte, completa, se qualcuno dovesse arrivare, lo dovrebbe fare nel modo giusto, senza creare scompensi nel gruppo. Da questo punto vista Paloschi è considerato una garanzia.

INCONTRO - La trattativa non è ancora nella sua fase più calda, ma potrebbe entrare presto nel vivo. Mercoledì ci sarà un incontro tra la dirigenza biancoceleste e l’entourage del calciatore, si parlerà e si cercherà di trovare un accordo economico tra le parti e capire le richieste della Spal. La Lazio non vorrebbe arrivare a un acquisto a titolo definitivo, si muoverà inizialmente sulla base di un prestito con diritto di riscatto; modificabile magari in obbligo in base a un determinato numero di presenze (alto). Un'operazione simile a quella conclusa per Romulo un anno fa, per intenderci. Lotito non vuole impegnarsi, anche perché in estate verranno fatte riflessioni e in caso di Champions c’è l’intenzione di investire su un profilo internazionale. C’è da convincere la Spal ad accettare una formula simile, il presidente Mattioli preferirebbe ovviamente monetizzare subito o avere comunque la certezza di monetizzare tra qualche mese. I rapporti tra le parti però sono ottimi e quindi margini per trattare e trovare poi un’intesa ce ne sono. Anche perché la Spal cerca un attaccante e per accoglierlo ha bisogno di cederne un altro. L'ingaggio del giocatore non è un ostacolo, da qui a giugno dovrebbe guadagnare 500 mila euro. Una cifra assolutamente sostenibile. Paloschi aspetta notizie e spera: lui alla Lazio verrebbe volentieri, come detto, convinto che la gestione Inzaghi e una squadra come quella biancoceleste possano rigenerarlo e dargli nuova visibilità, nuovo lustro. Il ragazzo ha fame, si sente bene, è certo di poter dare una mano alla Lazio nella rincorsa ai propri obiettivi. Ora serve trovare la quadratura del cerchio e fare in modo che i destini di Paloschi e di Inzaghi possano finalmente incrociarsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Clicca qui per tornare alla home

Lazio, Inzaghi: "A Napoli per passare"

Lazio: Luis Alberto affaticato, tocca a Parolo

Pubblicato il 21/01 alle ore 01:00