Trentalange apre al Var a chiamata: "Disponibili a sperimentare"

20.03.2021 21:00 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Trentalange apre al Var a chiamata: "Disponibili a sperimentare"

Il neo presidente dell'Aia Alfredo Trentalange ha parlato ai microfoni di Dribbling su Rai 2: "Credo che i tempi siano maturi per evitare le polemiche. Il nostro obiettivo è aprire canali di comunicazione, ma bisogna essere in due, con grandissimo rispetto e grandissima attenzione. Le parole sono dei macigni, bisogna cercare ciò che unisce, non ciò che divide. Noi pensiamo che ci sia un pregiudizio nei confronti dell’arbitro, se l’arbitro si fa conoscere come persona possiamo mettere da parte una serie di pregiudizi. E questo ci permette di parlare la stessa lingua in modo semplice e rispettoso".

INTERVISTA A ORSATO - "Dopo l’esperimento Orsato, nato in buona fede, abbiamo visto che gli arbitri sono più bravi ad arbitrare che a comunicare. Penso ci sia bisogno di una formazione in questo senso, ci siamo presi un attimo di ripensamento. Si cresce per didattica e per confronto. Ci credo fermamente, ma bisogna essere preparati. Ci sarà un confronto, ma io penso che con persone di buona volontà si possa fare senza aspettare tempi biblici".

VAR A CHIAMATA - "Non si conosce ciò che non si sperimenta. Quindi siamo pronti a qualsiasi sperimentazione. L’arbitro del futuro deve essere un ricercatore e non un presuntuoso. Ovviamente si cerca di ridurre al massimo questi interventi della Var, sappiamo benissimo che le persone hanno piacere di vedere lo spettacolo e non un gioco fermo continuamente. Ma francamente ora come ora non sarei in grado di ipotizzare quel che può avvenire. Sarei un presuntuoso, sarebbe un problema dell’IFAB che non mi sento di anticipare".

UDINESE - LAZIO, LA CONFERENZA STAMPA DI INZAGHI

LAZIO, IL REPORT DELL'ALLENAMENTO A FORMELLO

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME PAGE DEL SITO