Gesto Kessié-Bakayoko, Gabrielli (capo della polizia): "Non un bel vedere. E sugli stadi in Italia..."

20.04.2019 10:00 di Tommaso Guernacci Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Gesto Kessié-Bakayoko, Gabrielli (capo della polizia): "Non un bel vedere. E sugli stadi in Italia..."

Un gesto, quello di Kessié e Bakayoko nel post partita di Milan - Lazio, che farà discutere ancora molto. La maglia di Acerbi mostrata al pubblico di San Siro a mo' di scherno e derisione, un qualcosa che poteva essere risparmiato, alquanto lontano da quelli che sono i valori etici e morali dello sport. Il capo della polizia, Franco Gabrielli, ne ha parlato in merito: "Non è stato un bel vedere. Ma anche le reazioni al loro gesto mi sono parse abnormi. Perché poi, restano due ragazzi. La loro goliardia irridente è stata, certo, una provocazione esagerata. Ma i problemi veri sono altri" - le sue parole riportate dall'odierna rassegna stampa di Radiosei. E se in Italia il pubblico calcistico è sempre più restio a seguire le partite allo stadio, gran parte della colpa è da imputare agli stessi impianti, obsoleti e mal funzionali: "Gli stadi vecchi sono l'aspetto più dolente del calcio nostrano. E l'ho toccato con mano. Quando disposi, da prefetto di Roma, la divisione delle curve all'Olimpico e non fui compreso da tutti"

LAZIO - CHIEVO DEL 20 APRILE: ECCO COME VEDERLA GRATIS 

SERIE A, MEDIA SPETTATORI IN CALO 

CLICCA QUI PER TORNARE ALL'HOMEPAGE DEL SITO