Lazio, dopo la sosta 4 scontri diretti: bisogna sfatare il tabù punti

Per centrare la Champions League bisogna vincere contro le dirette concorrenti: Atalanta, Fiorentina, Torino e Milan attendono i biancocelesti.
13.10.2019 09:45 di Alessandro Menghi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio, dopo la sosta 4 scontri diretti: bisogna sfatare il tabù punti

LAZIO, TOUR DE FORCE E TABÙ - Dopo la sosta per le nazionali riprenderà il campionato della Lazio, ripartirà la corsa per stare lassù, nella zona Champions League. Ad attendere la squadra di Inzaghi ci sarà un poker di partite davvero niente male, tutti scontri diretti per un posto europeo in 15 giorni. Si parte con l’Atalanta, che dovrà valutare le condizioni di Zapata infortunato, all’Olimpico il 19 ottobre, poi la Fiorentina al Franchi il 27 e il Torino in casa dopo tre giorni. Si chiude il cerchio di fuoco con il Milan a San Siro il 3 novembre, lì dove la Lazio non vince dall’autogol di Paolo Maldini del 1989, da 30 anni. Servirà gestire le energie e non sbagliare un colpo, oltre a sfatare qualche tabù. Come riporta la rassegna di Radiosei, infatti, i biancocelesti dall’annata 2016-17 hanno raccolto davvero pochi punti contro queste quattro squadre. Tre anni fa solo 6, nella stagione 2017-18 appena 4 e l’anno scorso 2: 12 punti su 36 a disposizione. Si deve fare meglio se si vuole ambire alla Champions League.

Lazio, è ora di scendere dall'altalena: il bilancio del 2019 biancoceleste

Rai Uno, altra figuraccia anti Lazio: è il turno di Diaco e Tavella - VIDEO

Torna alla Home Page