FORMELLO - Lazio, subito la ripresa. Ansia Cataldi, Radu e Correa affaticati

25.06.2020 07:20 di Valerio De Benedetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
FORMELLO - Lazio, subito la ripresa. Ansia Cataldi, Radu e Correa affaticati

C'è amarezza e rammarico per la sconfitta con l'Atalanta. La Lazio ha dato tutto, è uscita stremata dal campo calando inevitabilmente nel secondo tempo, contro una squadra già più rodata. I biancocelesti passeranno la notte a Bergamo, nella mattinata è previsto poi il ritorno nella Capitale. Subito a Formello, pranzo insieme, poi qualche ora di riposo per tutti all'interno del centro sportivo. Alle 18.30 l'appuntamento in campo, non c'è tempo per riposare, sabato all'Olimpico arriverà la Fiorentina, una gara fondamentale per continuare a sognare. Chi ha giocato con l'Atalanta dal primo minuto, svolgerà soltanto una seduta di scarico, il resto della squadra sarà regolarmente agli ordini di Inzaghi. Venerdì poi sarà già tempo di prove tattiche.

CATALDI - Il rientro in campo dopo quasi quattro mesi, il dispendio fisico contro una squadra prestante come l'Atalanta. La Lazio all'uscita dal campo deve fare i conti anche con gli infortuni. A preoccupare più di tutti è Cataldi, uscito dopo un'ora di gioco per una distorsione alla caviglia molto dolorosa. Il centrocampista ha provato a rientrare in campo, poi però ha dovuto alzare bandiera bianca. Verrà valutato nei prossimi giorni, i tempi di recupero si sapranno solo più in là. Impossibile però pensare a un suo recupero per sabato. La speranza di Inzaghi è di ritrovare Leiva, alle prese con dei fastidi al ginocchio dopo l'operazione effettuata durante il lockdown, altrimenti toccherà a Parolo piazzarsi in regia. 

CORREA E RADU - Non solo Cataldi. Anche Correa e Radu hanno dovuto abbandonare il campo per alcuni fastidi fisici. Un indurimento al polpaccio, questa la prima diagnosi a caldo. Inzaghi non li ha rischiati togliendoli subito dal campo. Il quadro non dovrebbe essere grave, si tratterebbe infatti di due semplici affaticamenti, ma nelle prossime ore verranno fatte delle valutazioni più certe sulle loro condizioni. A Roma sono rimasti invece Leiva, Marusic, Luiz Felipe e Raul Moro oltre al lungodegente Lulic. Il tecnico biancoceleste spera di recuperarne almeno qualcuno. La condizione non è la migliore e i cambi a gara in corso saranno fondamentali, almeno fino a quando la squadra non ritroverà la giusta forma fisica. C'è bisogno di tempo per il rodaggio, servirà stringeri i denti. 

Pubblicato il 25-06 alle 00.36