UEFA, Lazio sotto inchiesta: il motivo

Pubblicato il 22 febbraio alle 17:30
23.02.2019 07:30 di Alessandro Vittori Twitter:   articolo letto 62119 volte
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
UEFA, Lazio sotto inchiesta: il motivo

AGGIORNAMENTO ORE 18:10 - Per chiarire la situazione è intervenuto ai microfoni de Lalaziosiamonoi.it l'avvocato della Lazio Gian Michele Gentile: "Evidentemente si è creata della confusione con il lancio dei notiziari: su Marusic c'è un problema relativo all'intervento commesso in campo contro il Siviglia che ha portato al rosso, mentre nel settore ospiti biancoceleste alcuni tifosi hanno fatto il saluto fascista. Questo è quello che leggo sul rapporto, ora faremo dei chiarimenti e vedremo come procedere".

Pochi minuti fa è stato diramato il comunicato ufficiale della Uefa sui provvedimenti disciplinari predisposti dopo l'ultimo turno del torneo. Per quanto riguarda la Lazio, oltre al rosso diretto a Marusic, la società è indagata anche per presunto comportamento razzista dei tifosi. Sulla nota infatti si legge: "A carico della Lazio: comportamento razzista - Art. 14 DR". Segnalata anche l'espulsione dell'esterno: "Adam Marušić - rosso diretto - Art. 15 DR". Inoltre, viene reso noto che entrambi i casi verranno discussi dall'ufficio UEFA Control, Ethics and Disciplinary il 28 marzo. Il comunicato va a rettificare le prime notizie diffuse dagli organi di stampa, che vedevano Marusic sotto inchiesta anche per comportamento razzista. Notizia poi risultata essere imprecisa.