L’ultima Lazio da Champions: la rosa della stagione 2006-2007 - GALLERY

Con i tre punti ottenuti contro il Cagliari, la Lazio che si qualificò in Champions: la formazione che raggiunse lo stesso traguardo 13 anni fa.
25.07.2020 07:15 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Elena Bravetti - Lalaziosiamonoi.it
L’ultima Lazio da Champions: la rosa della stagione 2006-2007 - GALLERY

Champions, siamo tornati. Con i tre punti ottenuti contro il Cagliari la squadra di Inzaghi ha raggiunto la matematica qualificazione ai gironi. Sono stati necessari tredici anni di attesa per far in modo che la Lazio tornasse a confrontarsi con le big di tutta Europa. L'ultima formazione che aveva raggiunto un simile traguardo era quella della stagione 2006/07, guidata da Delio Rossi. In campo sia Igli Tare, che qualche anno più tardi avrebbe iniziato la propria esperienza come direttore sportivo del club biancoceleste, che Simone Inzaghi, che non avrebbe mai immaginato il destino gli stesse già preparando uno splendido percorso da allenatore, sempre nella Capitale. Capitano di quella squadra Massimo Oddo, sostituito da Luciano Zauri dopo il suo trasferimento, nel corso della sessione di calciomercato di gennaio, tra le fila del Milan. Una formazione, quella che poi si confrontò con la Dinamo Bucarest nei preliminari di Champions, guidata dai gol di Tommaso Rocchi, vicecapitano e miglior marcatore in Serie A. E anche la porta era ben difesa. Tra i pali biancocelesti Angelo Peruzzi, attuale club manager della squadra e allora al suo ultimo anno nella compagine capitolina. Una qualificazione agguantata anche per l'arrivo di qualche buon colpo di mercato, ben orchestrato dal ds Walter Sabatini: nella sessione estiva approdarono a Roma, tra gli altri, Ledesma, Foggia e Mutarelli.

LA FORMAZIONE - Delio Rossi, nella formazione tipo della stagione 2006/07, optava per un 4-3-1-2. Peruzzi era il portiere titolare, mentre la retroguardia era composta da Oddo, Siviglia, Cribari e Zauri. Mudingayi, Ledesma e Mutarelli formavano la linea di centrocampo, alle spalle di Mauri. A Pandev e Rocchi il compito di siglare più gol possibili. Questo stesso scacchiere riuscì a imporsi nel derby della Capitale del 10 dicembre 2006: grazie ai gol di Ledesma, Oddo e Mutarelli, la Lazio calò il tris ai danni dei propri storici rivali, collezionando una delle vittorie più schiaccianti nella storia delle stracittadine. Nelle gerarchie dell'allenatore, dietro al portiere titolare, Ballotta e Berni. Pronti a entrare a gara in corso per far rifiatare i quattro difensori, Stendardo, Bonetto, Belleri, Diakitè e De Silvestri. Firmani, Behrami, Baronio, Jimenez, Foggia, Manfredini e Quadri erano le seconde e le terze linee del centrocampo biancoceleste. Makinwa, Inzaghi e Tare gli attaccanti in panchina, da utilizzare come armi nel corso dei 90'.

Lazio, è scomparso Sergio Vatta: fu dirigente del settore giovanile

Inter, de Vrij ko: le ultime sulle condizioni del difensore

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 24-07 alle 13.30

Angelo Peruzzi (28 presenze)
Angelo Peruzzi (28 presenze)
Massimo Oddo (15 presenze)
Massimo Oddo (15 presenze)
Sebastiano Siviglia (32 presenze)
Sebastiano Siviglia (32 presenze)
Emilson Sanchez Cribari (23 presenze)
Emilson Sanchez Cribari (23 presenze)
Luciano Zauri (36 presenze)
Luciano Zauri (36 presenze)
Gabi Mudingayi (28 presenze)
Gabi Mudingayi (28 presenze)
Cristian Ledesma (33 presenze)
Cristian Ledesma (33 presenze)
Massimo Mutarelli (24 presenze)
Massimo Mutarelli (24 presenze)
Stefano Mauri (29 presenze)
Stefano Mauri (29 presenze) © foto di www.imagephotoagency.it
Goran Pandev (36 presenze)
Goran Pandev (36 presenze)
Tommaso Rocchi (36 presenze)
Tommaso Rocchi (36 presenze) © foto di Federico Gaetano
Marco Ballotta (11 presenze)
Marco Ballotta (11 presenze)
Guglielmo Stendardo (21 presenze)
Guglielmo Stendardo (21 presenze)
Valon Behrami (17 presenze)
Valon Behrami (17 presenze)
Igli Tare (14 presenze)
Igli Tare (14 presenze)