PAGELLE Lazio - Sampdoria: Luis, un tocco da Mago. Che forma Marusic!

21.02.2021 07:35 di Carlo Roscito Twitter:    Vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
© foto di www.imagephotoagency.it
PAGELLE Lazio - Sampdoria: Luis, un tocco da Mago. Che forma Marusic!

REINA 6: Parate complicate, poche. Posizionato bene sul colpo di testa di Keita. Coi piedi sbaglia mezza giocata toccando più palloni dei centrocampisti della Samp. Brivido su un’uscita alta, la palla resta lì e per fortuna Jankto la spedisce fuori.

PATRIC 6: La solita partita: pulito se imposta, lascia qualche dubbio nella pura marcatura. Comunque una gara positiva, senza disdegnare qualche sovrapposizione a Marusic sulla destra. Commette il fallo nel recupero che fa vivere un minuto d’ansia tremenda.

ACERBI 6,5: Torna al centro della linea a tre, per comandare e coprire le spalle agli altri, l’ultimo baluardo ridiventa è il più difficile da saltare per gli avversari. Nessuna leggerezza, con lui lì dietro si sta decisamente tranquilli.

MUSACCHIO 6,5: Non sarà mancino, non avrà i piedi educatissimi, ma è un difensore che difende. E lo fa bene: chiusure in scivolata, fughe all’indietro coi tempi giusti, colpi di testa, tutto ciò che serve per non farsi sorprendere. Pericolo estremo per un intervento su Quagliarella: fiato sospeso per tutto il silent-check.

MARUSIC 7: Non è la fascia, è la condizione fisica ad aver svoltato le sue prestazioni. In formissima, percorre la corsia quasi senza faticare. Benissimo soprattutto nel primo tempo, Augello è l’unico a sgusciargli nella ripresa. Aveva messo in mezzo un pallone d’oro per Muriqi, viene respinto invece di essere depositato in rete.

MILINKOVIC 6,5: Suo il passaggio per il gol decisivo, un altro paio di assist sfumano per un soffio, compreso uno con un colpo alla Ibra. Nel finale potrebbe colpire in proprio, si era presentato a tu per tu con Audero. Cerca di premiare Muriqi, in quell’occasione poteva fare meglio.

LEIVA 6,5: Poteva riposare, Inzaghi non ci rinuncia e fa bene a conti fatti. Buonissima partita, in impostazione quando si abbassa tra i centrali di difesa e in fase di rottura se bisogna riconquistarla.

Dal 64’ ESCALANTE 6,5: Bell’impatto, di testa e polmoni: gestisce i possessi, non perde la bussola, si fa apprezzare di nuovo.

LUIS ALBERTO 7: È l’anno dei gol e non degli assist: ringrazia Milinkovic per il servizio, se la porta sul piede preferito e la spedisce all’angolino. Qualità eccelsa, peccato non venga sfruttata a dovere quando è lui a inventare. Passa a fare il trequartista prima di essere sostituito. Energie risparmiate in vista della Champions.

Dal 64’ MURIQI 5,5: Lavoro di sponda, è utile perché alleggerisce la pressione della Samp che aveva guadagnato campo. Nota dolente, l’occasionissima a un metro dalla linea di porta: la liscia col destro, la respinge col piede d’appoggio sinistro.

LULIC 6: Regge poco meno di un’ora, è comunque un segnale incoraggiante, alla prima da titolare dopo oltre un anno. Ci mette il cuore, prova ad aggiungerlo all’esperienza per sopperire alla mancanza di forza nelle gambe.

Dal 55’ FARES 5,5: Un paio di percussioni palla al piede, non perde velocità ma sicuramente il tempo per fiondare Immobile in porta. In tre ripartenze decide di fare tutto da solo piuttosto che servire la Scarpa d’Oro. Non può che essere una scelta sbagliata.

CORREA 6: Tocchi di fino, belli da vere. Troppo spesso poco pratici: si complica la vita da solo, cerca il dribbling quando potrebbe calciare, manca sempre un soldo per fare una lira.

Dal 55’ AKPA AKPRO 5,5: Aggiunge dinamismo, diminuisce la tecnica. Fa il suo nella mezzora abbondante a disposizione, oggi un po' meno.

IMMOBILE 6: Si danna per scappare alle spalle della linea a tre blucerchiata, non riesce a colpire come sa. Un po’ per colpa sua, un po’ perché i compagni ogni volta ci mettono mezzora prima di dargliela. Una girata alta col mancino all’inizio, poi poche altre chance.

Dall’86’ CAICEDO sv

ALL. INZAGHI 6,5: Si doveva ripartire, in un modo o nell’altro. Non era facile contro la Samp della volpe Ranieri. Arriva all’uva e ora si può pensare alla grande sfida con il Bayern.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero 6,5; Ferrari 6, Yoshida 5,5 (Bereszynski 6), Colley 6,5, Augello 7; Candreva 6,5 (Torregrossa sv), Adrien Silva 5,5, Ekdal 5,5; Ramirez 5 (Jankto 5,5); Keita 5 (Damsgaard 6), Quagliarella 5,5. All.: Ranieri 6.

Scritto il 20/02/2021