Calciomercato Lazio, Badelj in bilico a Firenze: ecco tutti gli scenari

Il centrocampista croato non rientra nei piani del tecnico Iachini e può lasciare Firenze da subito: non da escludere un rientro alla base
16.01.2020 07:30 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato Lazio, Badelj in bilico a Firenze: ecco tutti gli scenari

È una situazione che va tenuta d’occhio perché potrebbe riservare scenari interessanti. Milan Badelj non è più intoccabile a Firenze. Anzi. Il centrocampista croato non rientra nei piani di Iachini, il nuovo allenatore gioca con un solo regista - a differenza di Montella - e nei suoi progetti tattici il titolare è Pulgar che infatti ha giocato dal primo minuto contro Bologna e Spal. Per Badelj nemmeno un minuto. Stessa cosa contro l’Atalanta in Coppa Italia. Il messaggio è chiaro, per l’ex capitano non c’è più spazio. E allora la società viola s’è cominciata a interrogare su un giocatore arrivato in prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a circa 5 milioni. Una cifra che Commisso risparmierebbe volentieri per un giocatore di 31 anni e che non rientra nei piani dell’allenatore. Sono in corso riflessioni e non è escluso che la Fiorentina decida di interrompere subito il prestito e liberarsi di un ingaggio importante come quello del croato. Risparmiando circa due milioni lordi che la Viola dovrebbe sborsare da qui a giugno in caso di permanenza. In pratica, interrompendo subito il Badelj bis, la Fiorentina potrebbe tenere nelle proprie casse sette milioni di euro tra ingaggio e riscatto evitato. Tanti. Il giocatore non è contento, ma per ora non è andato allo scontro. Lui a Firenze rimarrebbe, pronto a far cambiare idea a Iachini che però al momento è orientato ad andare avanti per la sua strada. Soprattutto dopo le prime vittorie. L’ipotesi di una permanenza a Firenze al momento, nel borsino, è forse quella ancora più concreta; ma va registrata l’intenzione della società gigliata di trovare un altro finale alla storia e cercare di liberare la casella occupata dal giocatore.

SCENARI - L’entourage di Badelj è stato avvisato della possibilità e si sta muovendo per trovare un’altra sistemazione al giocatore. Impresa non facile. Però. Perché soldi ne circolano pochi e il giocatore vorrebbe rimanere in Italia. Mentre all’estero andrebbe solo se arrivasse una proposta irrinunciabile. La Lazio sarebbe disposta a cederlo di nuovo in prestito e alle stesse condizioni pattuite con la Fiorentina, ma servirebbe qualcuno pronto a mettere sul piatto cinque milioni di euro per il riscatto. Impresa non facile. Così non è da escludere che Badelj possa tornare alla base, a Formello, dove lo scorso anno ha fatto una gran fatica a imporsi. Il gioco di Inzaghi non lo aiutava, in quel ruolo serve un dinamismo, una fisicità, che Badelj non ha. E quindi? La situazione è intricata, si sta cercando di trovare una soluzione, anche perché i rapporti tra la Lazio e l’agente del giocatore (lo stesso di Correa ndr) sono ottimi e c’è tutta la volontà di arrivare a un compromesso che possa accontentare tutti. La Lazio potrebbe riaccogliere il croato solo se uscisse qualcuno a centrocampo. Non un giovane come Andre Anderson, ma un giocatore di peso (anche a livello d’ingaggio) e più “ingombrante” nella ricerca di spazio come Berisha. Per esempio. Altrimenti sarebbe impossibile poter riaprire le porte di Formello all’ex Dinamo Zagabria. Se il kosovaro dovesse trovare una sistemazione, allora Badelj potrebbe tornare e diventare una delle alternative in mediana, magari provando a giocarsi un posto da mezzala in alternativa a Milinkovic e Luis Alberto. Ruolo non prettamente suo, ma che forse è l’unico che può ricoprire nel 3-5-2 di Simone Inzaghi. Scenari di una storia che sembra comunque tipica da fine mercato, quando le acque cominceranno a muoversi e qualcosa potrebbe venire fuori. Il ritorno è una possibilità, non molto concreta al momento, ma nemmeno da escludere a priori, anche se la Lazio spera si possa trovare una soluzione diversa e che non comporti danni economici. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Pubblicato il 15-01 alle 21.30