Mandorlini: "Lazio, per battere il Cluj ci vuole intensità. E in passato..."

In vista dell'esordio europeo della Lazio contro il Cluj, la nostra redazione ha contattato in esclusiva Andrea Mandorlini, ex allenatore del club romeno.
18.09.2019 08:00 di Tommaso Guernacci Twitter:    Vedi letture
Fonte: Tommaso Guernacci - Lalaziosiamonoi.it
Mandorlini: "Lazio, per battere il Cluj ci vuole intensità. E in passato..."

Riparte dal Cluj il percorso europeo della Lazio di mister Inzaghi. Dalla Spagna alla Romania, dall'Andalusia alla Transilvania, da Siviglia a Cluj-Napoca, i biancocelesti troveranno nella squadra romena un avversario da non sottovalutare. Per conoscere meglio l'avversario e capire i pericoli ai quali la Lazio andrà incontro, la redazione de Lalaziosiamonoi.it ha contattato in esclusiva Andrea Mandorlini, ex tecnico del Cluj tra il 2009 e il 2010, con cui ha vinto un campionato romeno (il secondo nella storia del club), una Coppa di Romania e una Supercoppa.

Di seguito l'intervista completa. 

Rispetto a quando ha allenato lei in Romania, il calcio nazionale - e nello specifico il Cluj - è cresciuto dal punto di vista tecnico-tattico?

"Io sono stato in Romania nove anni fa ormai, è passato un po' di tempo. Però direi che più o meno non è che sia cambiato granché. Lì si punta molto sul collettivo di squadra piuttosto che sul singolo calciatore. Rispetto alla Serie A ovviamente c'è molta meno qualità. Anche se io non sottovaluterei il Cluj, è pur sempre la squadra vincitrice del campionato". 

In Romania la Lazio troverà un ambiente ostico?

"Ostico non direi, ci sarà un ambiente tranquillo, lì sono bravi. Negli ultimi anni la società ha investito tanto anche per modernizzare lo stadio (il Costantin Rădulescu, ristrutturato nel 2008, ndr), adesso un piccolo gioiellino. Specialmente in casa il Cluj punta molto sull'intensità fisica, e anche contro la Lazio farà altrettanto, non si snaturerà".

Se dovesse dare un consiglio a Inzaghi: come si batte il Cluj?

"Consigli non ne dò, Inzaghi è bravissimo di suo. Ripeto: loro (il Cluj, ndr) la metteranno molto sull'intensità, sui contrasti fisici. Ovviamente la Lazio a livello tecnico è più forte, nei singoli è più forte, se farà la sua partita non avrà problemi a portare a casa i 3 punti"

In passato c'è stata la possibilità di vederla sulla panchina della Lazio? 

"Sì, se non ricordo male dopo il Bologna, nel 2007/2008, sono stato contattato dal presidente Lotito, ma alla fine non se ne fece nulla"

Si ringrazia vivamente Andrea Mandorlini per la gentilezza e la disponibilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell'articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LAZIO, ULTIME DA FORMELLO

LAZIO, IL SILENZIO DI LOTITO

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOMEPAGE