"Se segna la Lazio, brucio la maglia". Parlano i protagonisti del video che impazza sul web

Parlano i ragazzi protagonisti del video dell'esultanza alla rete di Caicedo contro il Cagliari in cui uno di loro lancia la maglia nel camino...
18.12.2019 10:00 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
"Se segna la Lazio, brucio la maglia". Parlano i protagonisti del video che impazza sul web

Cagliari - Lazio è una di quelle partite che resterà negli annuali. La rimonta dei biancocelesti in pieno recupero e la vittoria firmata da Luis Alberto e Caicedo fanno volare le aquile a soli tre punti dalla coppia di testa formata da Inter e Juventus. Un successo che ha infiammato il popolo laziale che dalla Sardegna Arena fino alla Capitale è esploso per le gesta dei ragazzi di Inzaghi. Nelle ultime ore ha fatto il giro del web l'esultanza di un gruppo di ragazzi che, al gol di Caicedo, si tolgono tutti la maglia e uno di loro la getta nel camino acceso. Un video che continua a riscuotere successo e che scalda ancora di più il cuore biancoceleste. La nostra redazione è riuscita a contattare i protagonisti del video e ha scoperto curiosità e aneddoti che vi andiamo a raccontare.

LA SCOMMESSA -  Doveva essere un lunedì come gli altri tra amici, davanti al camino per vedere una super partita tra Cagliari e Lazio. "Eravamo una decina, compresi due romanisti, che, dopo l'1-1, hanno cominciato a sfottere dicendo che il pareggio ci poteva stare per come era andata la partita e che fosse un buon risultato". Un pensiero che un po' tutti hanno fatto dopo il gol di Luis Alberto, anche se con sette minuti di recupero ci poteva essere ancora tempo per fare di più. Immobile e compagni ci hanno creduto, spinti anche dai propri tifosi che hanno odorato l'impresa. I secondi passano, Correa perde palla e commette fallo e il cronometro si avvicina pericolosamente al 97'. Così è Simone, romanista, a insistere e ad accendere gli amici di fede biancoceleste dicendo: "Ci sono trenta secondi in più perché hanno sostituito Nainggolan". Alessio, lazialissimo, cade nella trappola e dice: "Vi giuro che se segna la Lazio, brucio la maglia". Qualcuno ride, Simone crede all'amico e prende il telefono iniziando a riprendere nel momento in cui Lazzari crossa, la difesa del Cagliari allontana sui piedi di Jony che con un cross perfetto trova Caicedo in area che di testa batte Rafael. Il gruppo di amici esplode di gioia, tutti urlano e si alzano, ma l'attenzione va tutta su Alessio che mantiene la promessa togliendosi la maglia e gettandola nel camino acceso. Gli amici lo seguono a ruota e tra urla e abbracci, tutti finiscono senza maglietta mentre Simone continua a registrare. "Tutto il resto è storia" come ci ripete il ragazzo. 

IL BOOM SOCIAL - Il video continua a essere condiviso da tutti e i protagonisti ancora non ci credono. Vincenzo dice: "Inizialmente sembrava un banale lunedì tra amici, il calcio, le birre e le classiche pizze. Alessio all'improvviso decide di render l'atmosfera magica visto l'avvicinarsi delle festività natalizie. Ci regala un gesto tecnico di una classe inaudita che non faccio difficoltà a dire che rimarrà inciso nelle menti dei presenti per sempre".  Un video che rimarrà anche nella mente e negli occhi di tutti i tifosi biancocelesti che continuano a repostarlo e a commentarlo. Chissà se il gruppo farà il bis domenica per la finale di Supercoppa contro la Juventus e se ci regalerà un altro video. Non rimane che attendere ma intanto continuiamo a gustarci le immagini di quanto successo lunedì sera che ci fa rendere conto, sempre di più, di quanto sia bello essere laziali. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge. 

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

CLICCA QUI PER LE URLA DI ZAPPULLA AL GOL DI CAICEDO

CLICCA QUI PER TORNARE IN HOMEPAGE