AURONZO GIORNO 7 - Sarri e la parola chiave in ritiro: ecco come costruisce la Lazio

13.07.2022 06:55 di Francesco Bizzarri Twitter:    vedi letture
Fonte: Da Auronzo di Cadore - Francesco Bizzarri
AURONZO GIORNO 7 - Sarri e la parola chiave in ritiro: ecco come costruisce la Lazio

AURONZO - Si può dire che la Lazio ha digerito completamente le tattiche di Maurizio Sarri. Un anno dopo, al secondo ritiro, meno spiegazioni e più ritmo durante gli allenamenti. Il tecnico osserva, fuma, parla con i suoi e sembra avere l'aria soddisfatta. E c’è una parola chiave che usa durante le sedute allo Zandegiacomo: “Gioha”. Tradotto dal toscano: gioca! Dettame numero uno del manuale sarrista edizione 2022. Quella parola la ripete durante gli allenamenti con la palla: vuole circolazione veloce, ritmi alti e dunque divertimento. A febbraio, quando la Lazio aveva iniziato a giocare forte, Sarri ammetteva: “Sento un senso di divertimento che non provavo dal primo anno di Napoli”. La scintilla, in quel preciso istante, scoppia.

IL RITIRO DI SARRI: LAZIO IN COSTRUZIONE - Dopo la scintilla va mantenuta la fiamma. Sarri urla, non si tira mai indietro. Passeggia però tranquillo sul confine dell’area di gioco, fuma, spiega veloce senza mai interrompere il gioco. Appare carico il mister, anche perché ora arriva il bello con Maximiano, Romagnoli e Gila. Altri rinforzi presi, impacchettati e spediti da Lotito ad Auronzo. Squadra quasi al completo in attesa di qualche altra novità dal mercato. Casale, nuovo volto della difesa, buttato subito dentro con le chiavi del reparto. Marcos Antonio sembra soddisfare il tecnico dal punto di vista del fraseggio, un po’ meno forse in fase di interdizione. Ma il brasiliano lavora a testa bassa, è appena arrivato, deve digerire le formule sarriste. E poi le solite certezze: Immobile è decisivo pure in allenamento, Milinkovic anche con il motore al minimo (è da poco arrivato in ritiro), fa la differenza. Ora sì, è la Lazio di Sarri. La squadra si applica e non sbaglia, a volte sembra avere il pilota automatico inserito. E tra i tifosi questa percezione serpeggia. “Comandante portaci a vincere!”, urlano da una delle tribune. Un augurio speciale.

Pubblicato il 12/7