Immobile, nell'anno solare solo una volta a digiuno per tre partite: Empoli avvisato...

16.09.2018 08:00 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Leonardo Giovannetti - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Immobile, nell'anno solare solo una volta a digiuno per tre partite: Empoli avvisato...

Un digiuno che Immobile non sopporta, che dà vita a una pulsione primaria: la fame. Una fame da gol, cosa a cui Ciro non è abituato. Lui che, da questo punto di vista, è sempre sazio. Un solo centro nelle prime tre giornate di campionato. E che centro. Colpo di tacco che spiazza tre difensori del Napoli, tiro perfetto che gonfia la rete. Poi, con Juventus e Frosinone, non è più riuscito a metterla dentro. E, dopo due partite a digiuno, la fame è veramente tanta. D’altronde, come riportato nella consueta rassegna stampa di Radiosei, è difficile per uno che ha sempre la pancia piena. Nell’anno solare ha realizzato 14 reti, dietro di lui spunta Mauro Icardi con 12. Se stringiamo il campo agli attaccanti italiani lo score è ancora più impietoso, perché dietro Immobile c’è Cutrone solo a quota 9. Lo scorso anno la punta di diamante biancoceleste, dopo tre partite, aveva già collezionato 4 gol. Nel corso del campionato è diventato una vera e propria tassa da pagare per gli avversari, tassa che la Lazio riscuoteva con costanza. E, sempre nell’anno solare, solo una volta ha dovuto patire la fame da gol per tre giornate consecutive: con Genoa, Chievo e Napoli. Così, l’Empoli assume le sembianze della vittima perfetta. Ciro si prepara, passa la mano sulla pancia che brontola pensando al match del Castellani. Occasione ghiotta per riprendere a segnare, aggiornare la classifica dei marcatori e, perché no, provare anche quest’anno a vincerla. Ci sarà da lottare, anche con un certo Cristiano Ronaldo. Ma non importa, quando ha fame Ciro non guarda in faccia a nessuno.