Lazio, Leiva: "Obiettivo? La Champions, ma lotteremo per lo Scudetto"

Il centrocampista biancoceleste Lucas Leiva ha parlato ai microfoni di Globoesporte toccando molteplici temi della stagione della Lazio
18.02.2020 07:30 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio, Leiva: "Obiettivo? La Champions, ma lotteremo per lo Scudetto"

Il centrocampista della Lazio Lucas Leiva ha parlato il giorno dopo la vittoria contro l'Inter. Ai microfoni di Globoesporte ha affrontato il discorso Scudetto, ribadendo che l'obiettivo era la qualificazione Champions e ha fatto un cenno anche alla squadra del 2000.

Immaginavi di combattere per lo Scudetto in questa stagione?

"Onestamente non ci pensavo. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di lottare per la qualificazione in Champions League. Da quando sono arrivato alla Lazio, i risultati sono molto positivi. Lo scorso anno abbiamo vinto la Coppa Italia, oggi rimaniamo concentrati sulla qualificazione in Champions, ma lotteremo. Juventus e Inter sono le favorite, i bianconeri per esperienza sono abituati a vincere i titoli".

Qual è il punto di forza della Lazio?

"Quattro anni di lavoro continuo. Dico quattro anni, perché è il momento in cui Simone Inzaghi è diventato allenatore. Io sono alla Lazio da tre stagioni e negli ultimi mesi siamo riusciti a vincere la Coppa Italia e la Supercoppa, il che non è facile. Non pensavo che avrei avuto un adattamento così veloce dopo aver lasciato il Liverpool. Ho aiutato il Liverpool ad arrivare al livello in cui si trova e ora posso aiutare la Lazio a raggiungere un livello molto alto".

Cosa ricordi della Lazio campione d'Italia nel 2000?

"Ho pochi ricordi, ma mi tornano in mente alcuni giocatori. Quella squadra aveva Verón, Nesta, Simone Inzaghi che oggi è il nostro allenatore, Marcelo Salas, Matias Almeyda. Oggi quando per strada incontro i tifosi mi dicono che il mio modo di giocare ricorda quello di Almeyda".

In quel campionato la Lazio aveva nove punti in meno ...

"Nove punti in meno a otto partite dalla fine. Inzaghi ce ne ha già parlato. Ovviamente era un'altra squadra. La Lazio era forse più ricca e più potente, le squadre romane vinsero due scudetti in due anni consecutivi. Ma è un modello da seguire. In ogni caso, il nostro obiettivo rimane quello di qualificarci per la Champions League. Siamo al secondo posto, due punti sopra l'Inter e uno dietro alla Juventus. L'imperativo però è grantirci il primo obiettivo: il posto in Champions League".

LAZIO, MILINKOVIC DOMINANTE CONTRO L'INTER

LAZIO - INTER, IL RITORNO ALL'OLIMPICO DI DE VRIJ

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME PAGE

Pubblicato il 17/02 alle 21:00