Lazio, Manzini e il ricordo di Wilson: "Era un grande punto di riferimento, vero leader"

14.03.2022 07:05 di Tommaso Marsili Twitter:    vedi letture
Fonte: sslazio.it
Lazio, Manzini e il ricordo di Wilson: "Era un grande punto di riferimento, vero leader"

Lazio - Venezia sarà l'occasione in cui la società saluterà Pino Wilson, storico capitano laziale da poco scomparso, davanti alla propria gente. All'interno del Match Program biancoceleste ci sono le parole di Maurizio Manzini, storico team manager, con cui ha voluto ricordare il capitano: "Lo conoscevo dal 1972, era un amico, anzi ero uno dei suoi tanti amici perché uno come lui ne aveva tanti. Pino era uno nato per essere un leader e lo era veramente. Pur senza mai prevaricare nessuno, ovviamente. Era un grande punto di riferimento, veniva naturale rivolgersi a lui per qualsiasi problema o consiglio, era sempre disponibile e aveva una parola positiva per tutti". 

AMORE PER LA LAZIO - "Quanto amava la Lazio? Infinitamente, come tanti di noi. Era uno dei ragazzi di Maestrelli. La Lazio non rappresenta solo una squadra, ma un ideale, uno stile di vita. Non a caso è l'unica squadra, o una delle poche, a potersi definire ente morale". 

PASSAGGIO DEL TESTIMONE - "Analogie tra Wilson e Immobile? Si, noto molti punti di contatto tra i due: la generosità, l'altruismo, la voglia e la disponibilità o voler far del bene. Se c'era, ad esempio, da visitare una persona malata in ospedale o un bambino poco fortunato, Pino era il primo ad andare, così come Ciro".

pubblicato ieri alle 2315