Calciomercato Lazio, Sarri spinge per Pellegrini: doppio regalo in vista

07.01.2023 07:28 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Alessandro Zappulla-Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato Lazio, Sarri spinge per Pellegrini: doppio regalo in vista
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Luca Pellegrini spinge per arrivare a Roma, ma ora anche Sarri comincia ad avere una certa urgenza. Il tecnico toscano ha avallato l’acquisto del terzino mancino di proprietà della Juventus, lo conosce dai tempi di Torino, allora ne assecondò la partenza in prestito, Pellegrini aveva 20 anni e bisogno di giocare con continuità, cosa che in bianconero non sarebbe accaduta. Ma ora il ragazzo è cresciuto e può fare al caso della Lazio. È questa la convinzione del Comandante che ha fatto capire a Lotito come per puntare con decisione alla Champions servano un paio di innesti, quel “paio di idee” di cui aveva parlato prima della sosta per il Mondiale. Pellegrini è in ritiro con l’Eintracht, il club tedesco è disponibile a lasciarlo partire, a interrompere anzitempo il prestito, ma non vuole andare troppo oltre, perché poi dovrà trovare un rimpiazzo.

SETTIMANA CALDA - Per questo la settimana che comincerà lunedì 9 gennaio diventa fondamentale, quasi da dentro o fuori. Serve che la Lazio si muova con decisione per portare Pellegrini a Formello. Le condizioni del resto ci sono tutte: la Juventus è disponibile alla formula del prestito (anche biennale) e l’Eintracht non intende mettersi di traverso, a patto che si concluda a breve. È necessario che Lotito si attivi. L’allenatore spera in un regalo a stretto giro. Il 9 gennaio la Lazio compirà 123 anni, 24 ore dopo Sarri festeggerà il suo sessantaquattresimo compleanno. Una settimana di festa, da coronare con un dono da parte della società. Quel terzino sinistro che il Comandante invoca da mesi. Pellegrini attende e freme. Vuole la Lazio, Sarri vuole Pellegrini. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Pubblicato il 6/01 alle 22.40