ESCLUSIVA - Balotelli e l'intrigo Lazio tra Raiola, le confidenze agli amici e una casa vicino Formello

Pubblicato il 29/05 alle 19.51
30.05.2016 07:30 di Davide Capogrossi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Davide Capogrossi - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
ESCLUSIVA - Balotelli e l'intrigo Lazio tra Raiola, le confidenze agli amici e una casa vicino Formello

La sora Camilla, tutti la vonno e nissuno la pija. A Roma si suol dire così, dall'alba dei tempi. Mario Balotelli ha esaurito il suo credito di talento, alla soglia dei 26 anni viene già considerato un rimpianto. Fisico, tecnica e piede sono dalla sua parte, ma gli aspetti cognitivi remano contro in una carriera che somiglia alla camminata del gambero. Il Milan l'ha rispedito a Liverpool dopo una stagione decisamente inconcludente, i Reds a loro volta sono pronti a scaricarlo a qualunque prezzo. E Mino Raiola, il Re Mida che sarebbe capace di vendere ghiaccio agli eschimesi, si è già messo in moto per assicurare una destinazione al suo assistito.

IN GIRO PER LA CAPITALE - La Lazio corrisponde ad un'oasi nel deserto. Raiola ci sta provando sin dalla scorsa estate, forte dei rapporti crescenti instaurati con la dirigenza biancoceleste. Dall'affare Kishna  al sogno Milik, con Balotelli che rappresenta qualcosa in più di un piano B. Secondo indiscrezioni raccolte in esclusiva dalla nostra redazione, nei giorni scorsi Balotelli avrebbe visitato una villa nei pressi di La Storta, a due passi da Formello. Come se non bastasse Super Mario ha confidato ad alcuni amici l'ipotesi del biancoceleste manifestando anche un certo gradimento. Una piazza ideale per il rilancio, specie se dovesse approdare quel Cesare Prandelli che riuscì a incanalare il suo talento sui giusti binari nell'ultima edizione dei campionati europei.

LE MODALITA' - La Lazio è alla ricerca di due attaccanti di livello, Balotelli rappresenterebbe una scommessa intrigante, ma con modalità da definire a tavolino. Si tratterebbe di un'operazione in prestito con riscatto fissato intorno ai 10 milioni di euro e vincolato al raggiungimento di un certo numero di presenze e reti, oltre che ad un comportamento impeccabile in campo e fuori. Stop alle balotellate dunque, conditio sine qua non per intavolare una trattativa che spaventa ed intriga allo stesso tempo. Un altro ostacolo è rappresentato dallo stipendio: la Lazio non può garantire neanche la metà degli emolumenti che Balotelli percepisce al Liverpool (circa 6 milioni di euro, ndr). La soluzione? La partecipazione dei Reds all'ingaggio e una lunga serie di bonus e premi. Il discorso è ancora preliminare, ma Balotelli gradisce la Lazio ed annusa la Capitale. Per tutto il resto c'è il super agente...

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.