Lazio, buona la prima: Lazzari-Immobile fanno volare Inzaghi, Cagliari KO

I biancocelesti vincono la prima in campionato, sbancata la Sardegna Arena con le reti di Lazzari e Immobile. Due assist di Marusic.
27.09.2020 06:30 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
Lazio, buona la prima: Lazzari-Immobile fanno volare Inzaghi, Cagliari KO

La Lazio parte con il piede giusto, sbanca la “Sardegna Arena” battendo il Cagliari con le reti di Lazzari e Immobile. Gol azzurri per Inzaghi che riparte dai suoi fedelissimi, senza nuovi nell’undici iniziale, ma con lo stesso piglio della Lazio pre lockdown. Nonostante la condizione fisica sia ancora in rodaggio, gli automatismi sono quelli dei bei tempi, quelli che avevano portato i biancocelesti a un passo dalla vetta. Segnali entusiasmanti da Marusic e Lazzari, incoraggianti da Escalante e Akpa Akpro, per una Lazio che porta a casa i primi tre punti del proprio campionato. 

CONTROLLO - Non ci sono nuovi nell’undici iniziale di Inzaghi, Marusic scala a sinistra e Correa affianca Immobile in avanti. Cagliari che offre un brivido con un cross tagliato da sinistra che taglia fuori Patric e su cui Rog non arriva per poco. La Lazio, però, risponde con forza e passa in vantaggio all’alba del quarto minuto: Marusic sgroppa a sinistra, salta Farago e mette dentro un cross che Cragno smanaccia e sul quale arriva puntuale Lazzari all’appuntamento con il primo gol in campionato con l’aquila sul petto. Lazio in controllo, la squadra d’Inzaghi gioca meglio e sfrutta soprattutto gli esterni per impensierire l’avversario che fatica a trovare le misure sul solito Lazzari e su un ispirato Marusic. I biancocelesti, oggi in verde fluo, vanno vicini al raddoppio con Milinkovic che svetta su azione d’angolo, ma trova la respinta di Rog a pochi passi dalla linea di porta. Il serbo ha anche un’altra occasione, stavolta colossale, per portare la Lazio sullo 0-2, ma Cragno in uscita si supera e dice no, Lazzari non riesce nel tap-in e il palo successivo di Correa è vanificato dall’offside di Milinkovic che, nel frattempo, era finito oltre l’ultimo difensore sardo al momento del servizio per il Tucu. Nel mezzo il Cagliari ci prova con Rog dai venti metri, ma Strakosha si distende e dice no. La Lazio crea tanto, ma non trova la stoccata giusta per portarsi sul doppio vantaggio, anche per merito di Cragno che si supera sul diagonale di Immobile. Nel finale ci provano i padroni di casa: punizione dal limite di Joao Pedro, palla alta non di molto. 

CIRO FA 126 - Ripartenza intensa del Cagliari che spreca una chance clamorosa con Simeone che, tutto solo a due passi da Strakosha, spara alle stelle il tap-in dopo la respinta - non perfetta - del portiere albanese su un destro da fuori di Joao Pedro. Meglio i sardi nella ripresa, più precisi e continui nel pressing che costringe la Lazio ad abbassarsi. Il primo ammonito nei biancocelesti è Leiva che interviene in ritardo su Sottil e spende fallo tattico per non far ripartire l’esterno offensivo rossoblu. È di fatto l’ultima cosa nella partita del brasiliano che lascia spazio a Escalante che è dunque il primo dei nuovi a esordire in gara ufficiale con la Lazio. La squadra di Inzaghi torna a farsi molto pericolosa al 64’, destro a giro di Milinkovic e super parata di Cragno. Cagliari, però, ancora vicino al pareggio, stavolta da palla inattiva: spiovente di Joao Pedro da sinistra, Walukiewicz sbuca alle spalle di Marusic e manda fuori da ottima posizione. Girandola di cambi: fuori Milinkovic e Correa, dentro Akpa Akpro e Caicedo e le sostituzioni hanno comunque l’effetto di portare slancio positivo perché Marusic s’inventa una fuga da applausi e serve il suo secondo assist di giornata, stavolta il destinatario è Immobile che allarga il piattone e batte Cragno realizzando il suo 126esimo gol con la Lazio. Il raddoppio dà serenità alla squadra in verde e Luis Alberto danza tra i difensori del Cagliari e viene murato sul più bello; dal corner conseguente Immobile manda alla conclusione Acerbi che, però, fa il centrale e non il centravanti e calcia malissimo. Gli ultimi minuti sono comunque di totale controllo per la Lazio che riceve buoni segnali anche da Escalante e da Akpa Akpro. Per il secondo anno consecutivo la Lazio sbanca Cagliari. Buona la prima per Inzaghi che ora aspetta rinforzi dal mercato. 

TORNA ALLA HOME PAGE

LAZIO, TARE: "PRIMA DELLA SOSTA TROVEREMO UNITÀ"

LAZIO, ESORDIO PER AKPA AKPRO ED ESCALANTE

Pubblicato il 26-09 alle 19.53