RIVIVI DIRETTA - Lazio, Sarri: "Il secondo gol una mazzata. Il mio rammarico è..."

06.03.2024 07:40 di Niccolò Di Leo Twitter:    vedi letture
RIVIVI DIRETTA - Lazio, Sarri: "Il secondo gol una mazzata. Il mio rammarico è..."

Finisce all'Allianz Arena il cammino della Lazio in Champions League. Il Bayern Monaco si qualifica ai quarti di finale ribaltando il vantaggio ottenuto dai biancocelesti all'andata con un netto 3-0 firmato Kane - doppietta - Muller. Una sconfitta dolorosa per gli uomini di Maurizio Sarri che, dopo il triplice fischio, è intervenuto in conferenza stampa per rispondere alle domande dei giornalisti presenti. 

Un percorso lungo: che rammarico ha?

"Il divario tecnito c'è e si è visto in maniera palese a tratti. Ci resta il rammarico per il gol al 47' che ci ha tolto la speranza di passare. Mi dispiace per com'è avvenuto perché c'era un angolo a nostro favore. Nei 180', però,il rammarico sono gli ultimi 10' della partita d'andata, dove si poteva vincere in maniera più ampia. Il Bayern stasera ha fatto di nuovo il Bayern, è una squadra che quando torna a giocare la Champions supera anche i momenti di difficoltà".

Quanta rabbia c'è nel vedere Guendouzi prendere due giornate, si farà ricorso? 

"Non so se la società fara ricorso".

L'errore sotto porta di Immobile?

"Ha avuto quell'opportunità, poi altre occasioni pericolose non ci sono state. Nel primo tempo siamo arrivati sei o sette volte al limite dell'area senza trovare la conclusione. Il primo tempo è stato di livello, quando sono arrivato negli spogliatoi all'intervallo, però, mi sono reso conto che il secondo gol è stata una mazzata. Alla fine è passata la squadra più forte"

Che ripercussioni avrà sulla stagione?

"Il nostro calendario ora si fa complicato. La Lega forse non si rende conto di certe cose: ora giocheremo in pochi giorni due volte contro la Juve e con la Roma. Il bilancio in Champions è positivo: una squadra come noi ha fatto più vittorie che sconfitte. In Coppa Italia siamo in semifinale e vediamo. In campionato abbiamo reso meno delle nostre potenzialità e dobbiamo risalire".

Come si può tornare in Europa?

"Mentre in Champions il potenziale ci consentiva questo, in campionato ci permetteva di fare qualcosa in più di quel che abbiamo fatto. Ora dobbiamo unire le forze per risalire la classifica"

Questa partita può cambiare il tuo futuro?

"Questa è una domanda da fare alla società. Ho un contratto anche per il prossimo anno ma nel calcio i contratti lasciano il tempo che trovano, poi che il ciclo si possa concludere può anche darsi, la squadra non è giovane, quindi forse si farà qualcosa".