Adekanye: "Ho scelto il Cadice per tornare alla Lazio da protagonista"

Bobby Adekanye si racconta in Olanda e parla del passaggio in prestito al Cadice per trovare spazio e tornare alla Lazio...
10.10.2020 06:15 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Adekanye: "Ho scelto il Cadice per tornare alla Lazio da protagonista"

«Alla mia età ho bisogno di giocare con continuità, devo essere realistico. Sarei potuto andato all'Alaves, all'Udinese o in Olanda. Ho scelto il Cadice perché voglio tornare alla Lazio da grande giocatore e qui penso di avere le migliori possibilità di esprimermi al meglio ai massimi livelli. A Roma ho imparato molto nel corso dell'ultimo anno, adesso voglio portare questo bagaglio con me in Spagna». Bobby Adkanye si racconta in patria ai microfoni di studioalphen.nl. e parla della nuova avventura al Cadice.  L'attaccante è andato in prestito nel club di Liga per avere maggiore spazio, crescere e continuare a girare l'Europa che finora lo ha visto giocare in quattro paesi diversi: «A quanto pare questo è il mio destino, ognuno ne segue uno diverso per raggiungere il successo. Di certo non posso lamentarmi, tutti questi trasferimenti mi hanno portato dove sono oggi e di questo non posso che essere felice. Ho conosciuto molte persone, ho incontrato tanti amici e imparato a parlare diverse lingue. È tutto di guadagnato per me. Ovviamente spero di trovare stabilità, preferibilmente in un grande club. Ma anche se non accadesse, non mi lamenterò mai per la strada che sto percorrendo».

SPAGNA - Alla Lazio è diventata la mascotte dello spogliatoio e dei tifosi che gli hanno dedicato anche un coro. L'attaccante,però ora è pronto per la nuova avventura al Cadice dove proverà a essere protagonista prima di tornare in estate a Formello. In Spagna è deciso a lasciare il segno: «Ho parlato con l'allenatore Álvaro Cervera e con il presidente. Da parte loro ho ricevuto tante informazioni positive. Per me è molto importante che il sistema di gioco preveda le ali, questo mi aiuterà. E poi il tecnico ha detto di avere fiducia in me, lui da calciatore giocava nel mio stesso ruolo, quindi ci capiamo bene». 

PLAYOFF EURO 2020, MILINKOVIC FA DOPPIETTA: SERBIA IN FINALE

PLAYOFF EURO 2020, SLOVACCHIA IN FINALE: VAVRO 112 MINUTI IN CAMPO

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME PAGE DEL SITO WEB

pubblicato il 9-10 alle 8.15