Coronavirus, da oggi nuovo decreto: ecco le disposizioni su allenamenti e sport di base

Il contenuto del DPCM che entrerà in vigore oggi lunedì 18 maggio e cosa succederà in materia di sport di base e professionistico
18.05.2020 07:25 di Federico Marchetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Coronavirus, da oggi nuovo decreto: ecco le disposizioni su allenamenti e sport di base

Lunedì 18 maggio rappresenterà un altro passo in avanti nelle varie fasi della lotta al coronavirus in Italia. Con l'entrata in vigore del nuovo DPCM cambieranno diverse cose in tanti campi della vita degli italiani, tra cui quelli riguardanti gli sport di base e gli allenamenti degli atleti professionisti e non professionisti, incluse ovviamente le sedute collettive dei club di Serie A. Ecco qualche anticipazione del decreto firmato nella serata di ieri e avrà validità a partire da oggi.

- Sarà consentito svolgere attività sportiva o attività motoria all’aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, ove accessibili, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività, a meno che non sia necessaria la presenza di un accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti.

- Per quel che riguarda gli atleti professionisti e non restano sospesi gli eventi e le competizioni sportive, ma saranno consentite le sessioni di allenamento degli sport individuali e di squadra, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, a porte chiuse; inoltre, sarà consentito lo spostamento tra le regioni, previa convocazione della federazione di appartenenza, agli atleti, professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni.

- Dal 25 maggio ricomincerà l'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere svolte presso palestre, piscine, centri e circoli sportivi, pubblici e privati, seppure nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento. A tali fini saranno emanate linee guida a cura dell’Ufficio per lo Sport, sentita la FMSI, fatti salvi gli ulteriori indirizzi operativi emanati dalle regioni e dalle province autonome. Restano chiusi gli impianti nei comprensori sciistici.

- Per l’attuazione delle linee guida le Federazioni Sportive Nazionali, le Discipline Sportive Associate e gli Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal CONI e dal CIP, nonché le associazioni, le società, i centri e i circoli sportivi, adotteranno appositi protocolli attuativi contenenti norme di dettaglio per tutelare la salute degli atleti, dei gestori degli impianti e di tutti coloro che frequentano i siti in cui si svolgono l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere.