IL PRECEDENTE - Lazio-Napoli 3-0, la vittoria che costò lo Scudetto...

17.01.2015 13:00 di Matteo Vana Twitter:   articolo letto 17565 volte
Fonte: Matteo Vana - Lalaziosiamonoi.it
IL PRECEDENTE - Lazio-Napoli 3-0, la vittoria che costò lo Scudetto...

Il turno di campionato appena trascorso ha restituito due squadre in netta contrapposizione; la Lazio, nonostante la rimonta subita nel derby, ha dimostrato di potersela giocare con chiunque. Il Napoli, invece, ha fallito l'ennesimo match ball per conquistare quel terzo posto per cui, almeno sulla carta, pare essere la favorita. Umori contrastanti come quella sera del 20 maggio 1973 quando i biancocelesti persero lo scudetto all'ultima giornata proprio per colpa del Napoli.

Per capire cosa successe quella sera bisogna tornare indietro di 5 mesi, precisamente al 21 gennaio del 1973, Lazio-Napoli. Gli uomini di Maestrelli devono riscattare un periodo negativo contro un Napoliarrivato nella Capitale con il chiaro intento di strappare un punto. Il primo tempo, complice un campo pesantissimo, non regala nessuna emozione e negli spogliatoi l'allenatore biancoceleste è costretto ad alzare la voce. Al ritorno in campo la Lazio è una furia; vanno a segno Manservisi, Nanni e Chinaglia, le maglie sporche di fango simboleggiano la riscossa del laziali. La rete di Long John, che esulta sotto la Nord scatena, però, le proteste dei napoletani. La partita finisce, ma nel tunel si scatena il finimondo: Vavassori e Rimbano circondano Chinaglia che risponde a modo suo, accorre Wilson e, dopo la sconfitta in campo, i partenopei devono subire anche quella negli spogliatoi. Sconfitti, giurano vendetta. "Al ritorno vi spezziamo le gambe" è la promessa dei napoletani.

Il resto è storia. la Lazio perde lo scudetto all’ultima giornata proprio contro il Napoli che ottiene cosi la propria vendetta, ma, senza rendersene conto, lo aveva già compromesso in quel pomeriggio del 21 gennaio. A distanza di 40 anni il duello potrebbe ripetersi. In Napoli non affronta certo il miglior periodo della stagione e la Lazio può approfittarne; i partenopei rincorrono la Juventus e la Roma, ma stavolta c'è anche la Lazio a dire la sua. Uno scontro che non vale più lo Scudetto, ma in palio c'è la qualificazione alla Champions League: un sogno per i biancocelesti, una necessità per i partenopei. Chissà che Djordjevic e compagni non vogliano fare un regalo agli eroi del primo scudetto biancoceleste, vendicando quella delusione cosi difficile da dimenticare.