Hoedt: "Da piccolo segnavo, oggi fermo gli attaccanti. A Roma mi trovo benissimo!"

28.11.2015 10:34 di Claudio Cianci  articolo letto 7557 volte
Fonte: Claudio Cianci-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Hoedt: "Da piccolo segnavo, oggi fermo gli attaccanti. A Roma mi trovo benissimo!"

Giocare per tanti anni come attaccante e alla fine ritrovarsi al centro della difesa. Nel mondo del calcio succede molto spesso di iniziare in un ruolo e poi trovarsi a farne un altro. E questo è il caso del difensore biancoceleste, Wesley Hoedt, che ha voluto raccontare gli inizi della sua carriera in un’intervista rilasciata ai microfoni di Lazio Style Channel: “La mia passione è iniziata tanti anni fa, ero ancora bambino. Ho iniziato quando avevo quattro anni a giocare nei Reiger Boys, lì ho giocato fino a quando ho compiuto 11 anni. Dopo sono andato nella Primavera dell’Az Alkmaar e ho giocato 10 anni nel settore giovanile. Il mio ruolo era diverso da quello di adesso, giocavo attaccante o trequartista. Ho fatto tanti gol e ho giocato sempre lì fino all’Under 17. Successivamente sono diventato difensore centrale e tutt’ora gioco in quel ruolo. Sono alto, sono forte di testa e nei duelli fisici: queste sono le mie caratteristiche". Infine un giudizio sulla Capitale: “La città di Roma è bellissima, mi trovo bene qui. È uno dei posti più belli del mondo, non posso proprio pensare a un’altra città”.