Lazio, Farris: "Sempre rischioso giocare dopo la Champions, ora la squadra ha il dente avvelenato"

Il vice di Simone Inzaghi ha parlato delle due sconfitte contro Bayern Monaco e Torino nel match program della sfida col Torino.
01.03.2021 18:45 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Lazio, Farris: "Sempre rischioso giocare dopo la Champions, ora la squadra ha il dente avvelenato"

Alla vigilia della gara casalinga tra Lazio e Torino, il vice di Simone Inzaghi è intervenuto nel consueto match program, pubblicato in questi minuti sul sito ufficiale biancoceleste. Il tecnico in seconda è partito dall'analisi dei cambiamenti sulla panchina granata: "Con Giampaolo avevano una determinata idea, ora hanno trovato continuità nei risultati. Con Nicola sono ancora imbattuti e sono molto tignosi, fa parte del loro DNA questo carattere. Riescono a lottare su ogni gara. Il Torino si trova nelle ultime posizioni di classifica ed avranno voglia di rivalsa. Ogni gara con loro è stata decisa dagli episodi, abbiamo una grande voglia di riscatto immediato dopo la prova di Bologna. I ragazzi si faranno trovare pronti".

CONTRACCOLPO CHAMPIONS - "Tutte le squadre che giocano le coppe sanno che nella gara successiva alla Champions League c'è un rischio, sia per quanto riguarda il risultato e la prestazione, sia per quanto concerne gli infortuni. Le big rischiano di più in questo tipo di partite. Ad eccezione della gara col Bayern Monaco, le prove della Lazio non sono state opache, contro i tedeschi sono stati registrati dei dati importanti sul piano fisico. Nonostante tutto però abbiamo vinto sette gare nelle ultime nove e tutti sarebbero disposti a replicare un rendimento simile anche nelle prossime nove gare. A Bologna abbiamo pagato, ma la Lazio se perde due gare di fila ha sempre il dente avvelenato. Abbiamo una grandissima voglia di tornare in campo per ottenere i tre punti". 

Juventus, un positivo al Covid-19 nel gruppo squadra: "Ma non è un calciatore"

Lazio, Cucchi: "A Bologna ancora sotto shock. Mihajlovic bravo a limitare Leiva"

TORNA ALLA HOMEPAGE