Lazio - Torino, Inzaghi: "Dobbiamo essere più forti di tutto. Voltare pagina per rimanere in scia"

Alla vigilia del match tra Lazio e Torino, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi ha presentato la sfida ai microfoni di Lazio Style Channel.
02.03.2021 07:20 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Lazio - Torino, Inzaghi: "Dobbiamo essere più forti di tutto. Voltare pagina per rimanere in scia"

Domani alle 18.30 è in programma la sfida tra Lazio e Torino. Nonostante la situazione relativa alla gara sia tutt'altro che chiara, considerato il focolaio in casa granata, la Lega di Serie A non si è ancora espressa in merito a un eventuale rinvio. Intanto, alla vigilia del match il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel: "Cosa serve per recuperare un po' di brillantezza? Veniamo da una brutta sconfitta, dove eravamo partiti nel modo giusto per come avevamo approcciato la gara. Poi l'episodio del rigore e aver subito gol nell'azione seguente hanno indirizzato la gara. Una squadra forte e ambiziosa come la nostra non si può far influenzare dagli episodi, deve essere più forte di tutti e tutto. Che partita prevedo contro il Torino? I ragazzi li rivedrò oggi dopo Bologna, la prepareremo nel migliore dei modi, sapendo che con tutte le gare ravvicinate e il Covid, le incertezze sono sempre dietro l'angolo. Cercheremo subito di voltare pagina rispetto all'ultima sconfitta. Avevamo fatto tanto in questi due mesi per essere in scia con tutte le altre pretendenti, vogliamo rimanerci fino alla fine. Rotazioni e condizioni di Lazzari? Per quanto riguarda Manuel, dobbiamo aspettare gli esami di domani, ha avuto questo problema nei minuti di recupero del primo tempo. Vedremo tra oggi e domani anche la condizione di chi ha giocato di più negli ultimi giorni. Prepareremo la partita nel migliore dei modi".

Pubblicato in data 01/03

Lazio - Torino, scelto l'arbitro del match: i precedenti

Lazio, gli impegni di marzo: prima la Juventus, poi il Bayern Monaco. In casa solo due match

TORNA ALLA HOMEPAGE