Lazio, la felicità di Parolo: "Grande partita, primo obiettivo centrato. Vogliamo andare sempre più avanti..." - VIDEO

Pubblicato l'8/11/2018 alle ore 22.20
09.11.2018 07:25 di Francesco Bizzarri Twitter:   articolo letto 7075 volte
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, la felicità di Parolo: "Grande partita, primo obiettivo centrato. Vogliamo andare sempre più avanti..." - VIDEO

Vince e passa ai sedicesimi la Lazio. Marsiglia fuori dall’Europa League. Al termine della gara dell’Olimpico, Marco Parolo ha commentato ai microfoni di Sky Sport 24: “Passare il turno era il nostro obiettivo, ora con il Francoforte vogliamo giocarci il primo posto. Siamo contenti. Cosa mi è piaciuto di più? Dalla Lazio ci si aspetta tanto, però stiamo percorrendo quello fatto nella passata stagione. Dobbiamo essere bravi nell'andarci a prendere quello che vogliamo. C’è stata la cattiveria giusta, anche sul 2-1, in cui ho sbagliato. Eravamo più vicini noi al 3-1 che il Marsiglia al pareggio. Sono contento anche per chi ha giocato poco fin qui. Dopo l’Inter l’ho detto: bisogna migliorare e fare l’ultimo step per diventare definitivamente una grande squadra”. Poi ha continuato: “Io cerco sempre di farmi pronto. Quando si va avanti con l’età bisogna sempre curarsi al meglio, ogni dettaglio. Vedo i ciclisti che vincono a 34 anni il Tour de France. Anche nel calcio dovrebbe essere così, non siamo vecchi”.

RIMPIANTI - "La Lazio l’anno scorso in finale al posto del Marsiglia? Paghiamo quei dieci minuti contro il Salisburgo. Forse è stato il destino. La rosa c’è ed è piena di qualità, possiamo arrivare in finale. L’Europa League è bella, ci teniamo. La partita di stasera è stata interpretata bene contro un Marsiglia che voleva vincere a tutti i costi". 

Al termine di Lazio-Marsiglia, Parolo è intervenuto anche ai microfoni di Lazio Style Channel: "Abbiamo svolto un'ottima partita, sono arrivate ottime risposte dal gruppo e da coloro che finora non avevano raccolto un grande minutaggio. L'unica pecca è stata subire la rete del 2-1, la squadra però è stata brava a riprendersi ed a creare tante occasioni per siglare la terza marcatura. Bisogna fare i complimenti a tutti ed a passare il turno: vogliamo rifarci con il Francoforte e provare a centrare il primato del girone. In occasione del gol ci ho creduto, bisogna sempre buttarsi. Mi sono avventato sul pallone con i tempi giusti e sono riuscito a segnare, sono contento. Dobbiamo andare il più avanti possibile qui in Europa League. Siamo stati bravi a reagire ed a capire la partita, ci siamo ripresi e siamo tornati a giocare con la voglia anche di non subire nel finale. Ci attende una gara nella quale il Sassuolo proverà a fare la partita, i neroverdi non hanno paura di giocare. L'Europa League è archiviata ora la nostra testa deve andare al campionato: dobbiamo chiudere al meglio questa fase della stagione prima di riposarci con la sosta".

Il centrocampista laziale è intervenuto anche in zona mista dove ha risposto alle domande dei cronisti presenti: “Siamo contenti di aver ottenuto la qualificazione, ora c’è la partita contro il Francoforte cercheremo di arrivarci bene in modo da poter conquistare il primo posto, ma non sarà facile. Questa squadra lo può fare, l’importante era passare il turno, ora ci dobbiamo concentrare sul campionato. Domenica arriva una partita importante contro il Sassuolo e dobbiamo fare punti, anche perché il campionato non ci aspetta. Passare per due anni di seguito il turno con due gare d’anticipo vuol dire tanto, questo vuol dire che questa squadra ha iniziato un certo tipo di percorso e ha nel DNA un certo standard, che è questo: passare il turno d’Europa League dopo quattro giornate e lottare per il quarto posto in campionato, poi ci manca l’ultimo step. Le cose non si possono trovare dall’oggi al domani, ci vuole tempo e pazienza. Avere una base così già alta però è importante. In questo momento siamo quello che eravamo l’anno scorso. L’annata passata mi giravano per non essere andati più avanti. A Salisburgo tutti ci hanno criticato ma sono stati 10 minuti folli,  avevamo fatto una buona gara con lo spirito giusto in Austria. Questa squadra ha il potenziale per arrivare in fondo. Questa è una competizione bella e stimolante e vogliamo arrivare in fondo. Sto segnando questa stagione? Ne ho fatti di gol in carriera, era sbagliato quando non ne facevo, sono contento di quello che sto facendo ora. Sono contento per l’inserimento dei nuovi, è importante. Lavorano bene in settimana e meritano questo spazio. Questa è una squadra che sta ruotando tanto e ben vengano questi giocatori che ci danno una mano e ci permettono di scendere in campo per vincere tutte le partite. Oggi abbiamo gestito bene il match, abbiamo avuto più possibilità noi di fare il 3-1 che loro il 2-2, la squadra ha risposto bene e sono contento. Dobbiamo andare avanti così e chiudere questo mini ciclo con il Sassuolo facendo una bella partita su un campo difficile contro una squadra che gioca bene. La Lazio in questo momento è quella dello scorso anno, più forte non lo so, vedremo a fine campionato”.

(PER VEDERE L'INTERVENTO DI PAROLO IN MIXED CLICCA QUI OPPURE SCORRI A FINE ARTICOLO)