Lazio, gol perduto e difesa vulnerabile: raffronto con lo scorso anno e caccia a nuove soluzioni

06.12.2018 08:19 di Francesco Tringali  articolo letto 2049 volte
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Lazio, gol perduto e difesa vulnerabile: raffronto con lo scorso anno e caccia a nuove soluzioni

Uscire dalla crisi tornando a essere travolgenti, tornando a segnare. La cura di Inzaghi per la sua Lazio è di facile comprensione, guardando i numeri e paragonandoli allo scorso anno. A questo punto del campionato i biancocelesti erano a quota 36 reti realizzati, oggi sono fermi a 20. E non regge il discorso difensivo, basato sull'equilibrio dei meno gol fatti a favore di meno subiti: difesa, infatti, bucata 16 volte, addirittura una in più rispetto alla passata stagione, riporta la rassegna stampa di Radiosei. 75% dell'involuzione realizzativa dei big, Immobile in primis (9 di quest'anno contro i 15 dello scorso), a cui però è difficile chiedere di meglio, considerando che è a un gol dalla vetta della classifica cannonieri. Luis Alberto per Ciro e Parolo per Milinkovic è una combinazione realizzativa che non funziona più come lo scorso anno: tante soluzione, automatismi che riuscivano a memoria, oggi appaiono offuscati. Serve anche una nuova coppia assist-gol per ritrovare smalto e brillante per nuovi gol.