Bologna - Lazio, il precedente: gli attributi di Simeone davanti all'ex Signori

Il 7 maggio 2000, a una settimana dallo Scudetto, la squadra di Eriksson vince a Bologna nonostante la doppietta dell'ex Signori.
27.02.2021 09:15 di Alessandro Menghi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Alessandro Menghi-Lalaziosiamonoi.it
Bologna - Lazio, il precedente: gli attributi di Simeone davanti all'ex Signori

Bologna-Lazio non è solo presente, è anche la sfida dei ricordi. Inzaghi e Mihajlovic si ritrovano da amici ed ex compagni biancocelesti scudettati in campo come avversari per pensare ognuno a sé e vincere. Quello che suscita questo match però è anche un amarcord di vecchi duelli, quando Simeone mostrava gli attributi davanti all'ex Signori: era il 7 maggio 2000. Ironia della sorte, quella volta non c'erano né Sinisa né Simone, il primo infortunato e il secondo squalificato.

IL PRECEDENTE - Penultima giornata di Serie A, la Lazio attende notizie da Parma, dove gioca la Juventus, mentre sfida il Bologna di Guidolin. Dopo il vantaggio di Del Piero al Tardini per la Lazo c'è un solo risultato, la vittoria, per sperare ancora nello scudetto. Al 25' ci pensa Conceiçao a siglare il vantaggio, ma l'ex Signori al 39' pareggia. Nella ripresa Eriksson si ripresenta con Ravanelli in attacco per dare più pericolosità e al 63', in mischia, sbuca Simeone che di piatto al volo fa 1-2. Il Cholo esulta mostrando gli attributi, quelli di una Lazio che non molla mai. Salas al 75' chiude ogni discorso, c'è spazio solo per la doppietta di Signori che fissa il risultato sul 2-3 finale.

Bologna - Lazio, le probabili formazioni: Musacchio verso la panchina, Patric dal 1'

Lazio, Inzaghi e il discorso alla squadra: "Nessuna sconfitta deve dividerci!"

Torna alla home page