Calciomercato Lazio, Tare a Londra lavora sulle entrate: ipotesi Pereira

Igli Tare è ancora al lavoro a Londra, ha incontrato due super procuratori ed è alla ricerca di colpi in entrata. Tra questi potrebbe esserci Pereira.
07.07.2019 08:15 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
Calciomercato Lazio, Tare a Londra lavora sulle entrate: ipotesi Pereira

Le ipotesi sono tante, i nomi in ballo anche. Il calciomercato è entrato nel vivo e la Lazio ha già fatto registrare diversi colpi in entrata, ma non è ancora tempo di fermarsi. Con Radu sul piede di partenza, serve almeno un altro difensore e un paio di centrocampisti rimpiazzare eventualmente Badelj e Berisha, nel caso in cui il kosovaro non dovesse dare garanzie fisiche, sempre in attesa di decifrare al meglio il futuro di Milinkovic. Per questo, come riporta la rassegna stampa di Radiosei, Tare giovedì è volato a Londra dove ha incontrato prima Pini Zahavi, poi Kia Joorabchian. Il primo è un noto manager israeliano in orbita Chelsea, di lui si parla solo di grandi affari. Il secondo è invece gestisce da pochi giorni la situazione relativa a Luan Capanni, è il manager di Lucas Leiva e ha aiutato la Lazio nella trattativa per portare a Roma Luiz Felipe e al West Ham Felipe Anderson. I due super procuratori gestiscono una fitta rete di giocatori tra Europa e Sud America, sono in contatto con svariati club mondiali ed è difficile quindi capire con precisione di quali calciatori abbiano parlato con Igli Tare, con cui però sono in ottimi rapporti.

ANDREAS PEREIRA - Nei discorsi intavolati con Kia Joorabchian, sempre secondo la rassegna di Radiosei, potrebbe essere finito anche Andreas Pereira. Sia perché la Lazio è alla ricerca di attaccanti esterni, sia perché il suo nome era già entrato nel mirino dei biancocelesti la scorsa estate. Il brasiliano di proprietà del Manchester United (23 anni) è un vero e proprio jolly di qualità: può giocare sulla fascia - in zona offensiva o anche più arretrato - come mezzala o trequartista e, nella scorsa stagione, ha accumulato 19 presenze tra Premier e Champions League (solo 6 da titolare) siglando anche un gol. Pereira ha rinnovato da poco con i Red Devils, ma il suo cartellino non dovrebbe essere valutato dagli inglesi più di 10 milioni. Nel caso in cui Caicedo dovesse decidere di abbassare le proprie pretese sul rinnovo, e quindi restare a Roma, la Lazio potrebbe dunque decidere di investire la cifra destinata al vice Immobile su un profilo simile a Pereira, dando a Inzaghi un'alternativa in più sul fronte offensivo.

LAZIO, RADU NON PARTE PER AURONZO

LAZIO, IL DS DELLA SPAL SU LAZZARI

TORNA ALLA HOMEPAGE