Lazio, Luis Alberto: "Io discontinuo? Difficile levarsi certe etichette..."

"Siviglia è stata la mia casa, non dirò mai di no a loro. Io discontinuo? Lo sono stato, ma adesso sono cambiato. Eppure..."
11.10.2019 07:28 di Laura Castellani Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Lazio, Luis Alberto: "Io discontinuo? Difficile levarsi certe etichette..."

Giorni importanti, quelli di Luis Alberto, alla sua seconda convocazione con la Spagna. Proprio in patria, il centrocampista della Lazio ha rilasciato nuove dichiarazioni, questa volta durante una trasmissione radiofonica di Canal Sur Radio: "Siviglia? L’ho detto in passato e lo penso ancora: non dirò mai di no a quella che è stata la mia casa. Adesso sono alla Lazio, sono contento e ho un contratto, è il club che mi ha dato l’opportunità di arrivare dove sono e ne sono molto grato. Poi magari il prossimo anno è la Lazio che mi dice che devo andare via. A volte non dipende da noi”. A proposito del proprio rendimento, il laziale ha dichiarato di non sentirsi affatto un giocatore poco continuo: “È da parecchio tempo che non è così. Sì, quando ero nella cantera del Siviglia ci poteva stare. Per fare quel salto in avanti dovevo migliorare, non tanto sotto l’aspetto offensivo, quanto difensivo. E poi dovevo migliorare come mentalità, non dire “oggi non mi va”. Oggi non si può dire che sia discontinuo. Però quando ti appiccicano delle etichette addosso poi è difficile levarsele. Di sicuro non sono un calciatore così famoso al grande pubblico, ma apprezzo il fatto che chiunque voglia seguirmi debba farlo guardando il campionato italiano". 

UFFICIALE, CORREA RINNOVA FINO AL 2024

ITALIA - GRECIA, PROBABILI FORMAZIONI

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 10/10 alle 16:10