Calciomercato Lazio, l'estate (in) porta novità? C'è Montipò sul taccuino

Il portiere del Benevento è entrato in orbita biancoceleste, Strakosha può salutare e Inzaghi vorrebbe un secondo in grado di crescere con Reina
14.01.2021 07:30 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Alessandro Zappulla-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Calciomercato Lazio, l'estate (in) porta novità? C'è Montipò sul taccuino

Non è un caso, una grana, ma una situazione da monitorare sì. Thomas Strakosha ha perso il posto da titolare, Reina è il numero 1 della Lazio, ha scalzato l’albanese, Inzaghi ne apprezza soprattutto la capacità di giocare con i piedi, permettendo alla squadra di avere un primo regista nel portiere, ma anche le doti comunicative che lo mettono in costante contatto con la difesa. Lo scenario è profondamente cambiato rispetto alle ultime stagioni, Strakosha era diventato inamovibile, complice anche una concorrenza debole, né Proto e tantomeno Vargic potevano insidiare il classe ’95. Inzaghi era partito sostenendo che “Strakosha è titolare della Lazio”, ma nelle ultime settimane il registro è un po’ cambiato. Simone nelle ultime conferenza non s’è più sbilanciato: “Sono due grandi portieri, sceglierò di volta in volta”. Occhio ai dettagli, le parole hanno un peso, Reina ha conquistato tutti, pure il tecnico. Strakosha non ha gradito, è normale, qual è il giocatore felice di rimanere in panchina? Thomas è in scadenza 2022, i discorsi per il rinnovo sono in stallo, non si conoscono sviluppi recenti. Il portiere albanese, tra 12 mesi, sarà libero di accordarsi con un altro club, sarebbe un danno enorme perderlo a zero, per questo in estate potrebbe salutare. 

OPZIONE - Difficile - se non impossibile - che l’addio si consumi già a gennaio, Lotito e Tare valutano Strakosha circa 20 milioni, non si intravede alcun investitore pronto a sborsare una simile cifra in questo momento. La Lazio, però, secondo alcune indiscrezioni, ha cominciato a guardarsi intorno alla ricerca di un portiere giovane, di prospettiva, capace di affiancare Reina senza avere pretese di titolarità e nelle ultime ore ha cominciato a circolare il nome di Lorenzo Montipò del Benevento. Classe 1996, un anno più giovane di Strakosha, Montipò dopo le esperienze con Siena, Carpi e Novara, ha trovato il suo ambiente ideale alla corte di Pippo Inzaghi che l’ha promosso titolare, lanciandolo sul palcoscenico della Serie A. Il ragazzo ha subito l’impatto con la categoria, ha patito qualche errore in avvio di stagione, poi s’è consolidato, ha cominciato a dare garanzie. Montipò ha appena rinnovato di un anno il contratto con il Benevento, l’accordo sarebbe scaduto a giugno, s’è deciso di prolungarlo fino al 2022. Insomma il prezzo non sarebbe un problema, a un anno dalla scadenza i sanniti non potrebbero chiedere la luna, si parla di circa 4-5 milioni. Simone Inzaghi ha ottenuto relazioni positive dal fratello, ha ottenuto garanzie, per questo Montipò può diventare un nome spendibile se Strakosha andasse via. L’estate non è poi così lontana, come l’ipotesi di porte girevoli a Formello. 

Pubblicato il 14/01 alle 01:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.