Manzini ricorda Pennacchia: "Fonte di lazialità e saggezza". Poi l'aneddoto con Gascoigne...

Le parole dello storico Team Manager biancoceleste che ha voluto ricordare Mario Pennacchia dopo la sua scomparsa.
26.08.2021 07:15 di Leonardo Giovanetti Twitter:    vedi letture
© foto di Valeria Bittarelli
Manzini ricorda Pennacchia: "Fonte di lazialità e saggezza". Poi l'aneddoto con Gascoigne...

Mario Pennacchia era un personaggio molto amato all'interno del mondo Lazio. A confermarlo anche le parole dello storico Team Manager biancoceleste Maurizio Manzini intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel: “Parlare di Mario è facilissimo e difficilissimo allo stesso tempo. Lui è stato e sarà una fonte di lazialità e saggezza da cui ognuno di noi potrà attingere. È difficile parlarne perché ad oggi ancora non posso crederci e non so che dire. Mancherà a tutti il suo modo di vivere la Lazio e la sua grande cultura e intelligenza". Manzini poi ha ricordato un aneddoto che lo vide coinvolto insieme a Paul Gascoigne: "Non scorderò mai ogni momento vissuto con lui. Mi ricordo che per Mario, Paul Gascoigne era quasi un secondo figlio, gli è stato vicino in ogni momento. Ricordo quando una volta andammo a giocare a Pescara e sull’autostrada fatta viadotti e gallerie allora non erano illuminate. Mario era in prima fila con Gascoigne e come usciamo dalla galleria Mario strabuzza gli occhi perché al suo fianco c’era sempre Paul ma completamente nudo. Poi alla seconda galleria stessa cosa ma Gascoigne torna vestito. È un ricordo che mi fa sempre sorridere e oggi mi fa ricordare Mario Pennacchia con allegria”.

Pubblicato il 25/08