Lazio, pochi gol dietro Immobile: serve la scintilla dagli attaccanti

04.03.2021 08:45 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Lazio, pochi gol dietro Immobile: serve la scintilla dagli attaccanti

La Lazio deve ritrovare i gol delle punte. Immobile finora ne ha realizzati 14, che non sono i 26 dello scorso anno a questo punto, ma comunque un buon bottino. Dietro a Ciro però i numeri non sono straordinari. Bene Luis Alberto e Milinkovic, rispettivamente a 7 e 5 reti, non si può dire lo stesso per le punte: Correa è fermo a 2, Muriqi a 1, Caicedo a 6. Un anno fa i biancocelesti alla 24esima giornata avevano realizzato 55 gol, 17 in più dei 38 attuali. I numeri da alzare sono sicuramente quelli degli attaccanti e Inzaghi spera di farlo già contro la Juventus.

AL FIANCO DI IMMOBILE - Correa nel campionato in corso ha segnato a Crotone e a Bergamo. Sarà probabilmente ancora lui a Torino ad affiancare Immobile, alla ricerca della scintilla. Nello scorso campionato ha segnato 9 volte, alla 24esima era a quota 6. Chi invece è in linea con le premesse è Caicedo che è andato a segno in 6 occasioni (un anno fa erano 8 a questo punto, ma con più minuti disputati). Nell'ultimo periodo l'ecuadoriano ha dovuto smaltire una fastidiosa fascite plantare che ha frenato la sua corsa: l'ultimo centro infatti risale al 10 gennaio a Parma. Per Muriqi in campionato un solo centro a Bergamo, a cui va aggiunto quello in Coppa Italia sempre con l'Atalanta e l'altro provocato (ma non assegnato nel tabellino finale) con il Parma. Ha pagato l'ambientamento, il Covid e due pesanti infortuni. Ora Inzaghi spera che si sblocchi, aggiungendo gol a un reparto in difficoltà.

LAZIO, IL REPORT DELL'ALLENAMENTO A FORMELLO

LAZIO, IL REPORT SUI CALCIATORI INFORTUNATI

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME PAGE DEL SITO