Calciomercato Lazio, Durmisi infuriato con il Brøndby: "Comportamento imbarazzante"

L'esterno danese era a un passo dal ritorno in patria ma il Brøndby l'ultimo giorno di mercato si è accordato con un altro giocatore.
08.10.2020 07:10 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: lalaziosiamonoi.it - Leonardo Giovanetti
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Calciomercato Lazio, Durmisi infuriato con il Brøndby: "Comportamento imbarazzante"

Tra i calciatori in esubero piazzati da Tare nell'ultimo giorno di mercato non rientra Riza Durmisi. Il danese era già con le valigie in mano, ma alla fine la Lazio non è riuscita a cederlo. Eppure un accordo con un'altra società, il Brøndby, c'era e l'esterno sinistro sarebbe stato felicissimo di tornare in patria. L'operazione non è andata a buon fine perché il club in cui è cresciuto, l'ultimo giorno di mercato, ha deciso di puntare su Blas Riveros. A rivelarlo è stato lui stesso in un'intervista rilasciata al quotidiano danese BT. Nelle sue parole c'è grande delusione e rammarico verso la sua ex squadra per il mancato accordo. Dopo la felice nascita della figlia Elena è arrivata questa notizia a rovinare tutto. Il giocatore lascerà sicuramente i biancocelesti a gennaio, come confermato da lui stesso, ma difficilmente tornerà al Brøndby.

LA TRATTATIVA - "Avevo un accordo con il club fino a quando non ho scoperto dai media che hanno acquistato un altro giocatore. Non mi hanno nemmeno informato. Questo non è il modo di trattare una persona che ha dato la sua vita per il club. Non dovevano pagare nulla per prendermi, solo il mio stipendio. Ero persino pronto ad abbassarmelo del 30% perché ciò accadesse. Quindi quando mi arrabbio è perché avevamo un accordo, ma nessuno mi ha avvisato che purtroppo non se ne sarebbe fatto nulla. Avevo rifiutato altri club per il Brøndby. Ai tempi ho prolungato il mio contratto con loro in modo che potessero guadagnare con me. Quando i tifosi parlano di lealtà e budget salariale, dovrebbero sapere che avrei preso il 30% in meno di stipendio e avevo un accordo con il club. Ma c'è qualcuno nella dirigenza che vuole solo il suo meglio e non pensa alla società."

ALTRE OFFERTE - "La gente sa bene che ho ricevuto offerte dal Celta Vigo. L'ho rifiutato per il Brøndby. Lo stesso ho fatto con l'Alanyaspor. Lo sanno a Brøndby, sono risentito dopo esser stato nel club per 12 anni. E poi la gente dice che è stato a causa dei soldi che non sono tornato adesso."

SUL BRØNDBY - "Ho un grande cuore per il Brøndby e sono un fan del club. Avrebbero potuto anche informarmi direttamente, questo è ciò che mi infastidisce. Ed è per questo che ho pubblicato la mia storia su Instagram. La lealtà deve esserci da entrambe le parti. Un ragazzo di Brøndby come me dovrebbe davvero scoprire su internet che il club si è accordato con un altro giocatore? Quanto è imbarazzante? Le persone non dovrebbero dubitare della mia lealtà nei confronti del club. Prima che torni uno dei dirigenti deve andarsene, ed è solo per il meglio della società che dico questo. Se penso di aver giocato bene le mie carte? Quando si tratta del Brøndby non gioco con le carte. Lì gioco con emozioni e lealtà."

FUTURO - "Cambierò club il prossimo inverno per giocare e anche per avere la possibilità di arrivare agli Europei. E no, non c'è bisogno che me lo chieda, non verrò al Brøndby"

Anche tramite il suo profilo Twitter il giocatore ha espresso tutta la sua rabbia per il mancato trasferimento: "Importante da sottolineare: ho aspettato a lungo, oltre 3 settimane. È giusto che uno debba scoprirlo il giorno dopo sui media? Si potrebbe dire fin dall'inizio: finanziariamente impossibile! Invece di lasciarmi aspettare fino alla fine della giornata di trasferimento. Ok, in bocca al lupo per la stagione."