Calciomercato Lazio, Giroud resta nel mirino: ecco la situazione

Il francese piace, ha qualità ed esperienza internazionale: elemento importante per un club che giocherà (con tutta probabilità) la Champions.
16.03.2020 16:46 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Insidefoto/Image Sport
Calciomercato Lazio, Giroud resta nel mirino: ecco la situazione

Era stato vicino a gennaio e il suo nome non è passato di moda. Olivier Giroud è rimasto nel mirino della Lazio, i contatti non si sono interrotti, anche il giocatore ha chiesto tempo. Prima dello stop ai campionati, inglese compreso, Giroud era tornato a giocare e segnare nel Chelsea, riconquistando la fiducia di Lampard. Un gol nel derby contro il Tottenham, un altro contro l’Everton nell’ultima uscita dei Blues. Da quando è tornato a giocare dal primo minuto, insomma, ha segnato due gol in tre partite, una rete ogni 114 minuti. Non solo. Giroud viene apprezzato per il suo lavoro: ha fisico, forza, sa far salire la squadra e fungere da regista offensivo. Il francese andrà in scadenza a giugno, sarà libero di scegliere il club che avanzerà l’offerta migliore. A gennaio s’era creata la fila, su di lui s’erano fiondate Inter, Newcastle, West Ham, Tottenham e anche Manchester United. La Lazio s’era mossa con discrezione, depistando tutti e uscendo allo scoperto solo nelle ultimissime ore di mercato. Una trattativa serrata, sull’altalena, che non s’è sbloccata per l’impuntatura di Lampard che non ha voluto liberare Giroud a fronte del mancato arrivo di un sostituto. Il manager del Chelsea si aspettava, dopo un’estate col mercato bloccato, un paio di acquisti pesanti da parte del club, tra cui un attaccante che potesse alternarsi con Abraham. Acquisti che non sono arrivati, da qui il diniego di Lampard.

INTERESSE - La Lazio aveva fatto un’offerta importante, aveva accordato a Giroud tutti i benefit possibili, anche a livello logistico nel caso moglie e figli avessero deciso di rimanere sei mesi a Londra e poi trasferirsi in estate. Un atteggiamento che il giocatore aveva gradito, così come la proposta economica e la durata del contratto. Lotito aveva messo sul piatto un accordo fino al 2022 e uno stipendio da 3,5 milioni a stagione. Uno sforzo importante considerando che Giroud compirà 34 anni a settembre. Il francese piace, viene considerato l’elemento perfetto per completare l’attacco e renderlo ancor più competitivo. Ha esperienza internazionale e questo è un fattore da non trascurare per una squadra che l’anno prossimo, a meno di clamorosi ribaltoni, s’approccerà alla Champions per la prima volta. Giroud è un giocatore da 97 presenze con la maglia della nazionale francese e con 227 apparizioni in Premier. Ha vinto un Mondiale, una Europa League, quattro FA Cup, una Ligue 1 e tre Community Shield. I motivi per corteggiarlo dunque sono tanti.

SCENARI - La Lazio non ha mollato la presa, sta facendo sentire al giocatore il suo interesse, la sua voglia d’arrivare all’obiettivo. I contatti, seppur non quotidiani, sono ancora in essere. L’offerta di Lotito non è cambiata, dipenderà tutto dalla volontà del giocatore. Giroud in Inghilterra sta benissimo, Londra è casa sua ed è ovvio che un club della capitale britannica mettesse sul piatto una proposta allettante, diventerebbe un avversario temibile in questa corsa. L’Inter potrebbe tornare alla carica, ma la Lazio è convinta di aver ottime carte da giocare e di poterla spuntare. Si vedrà, se ne riparlerà più in là, ma Giroud non è uscito dai radar. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

SERIE A, LE PAROLE DI TOMMASI

LAZIO, LA SITUAZIONE RINNOVO-CATALDI

TORNA ALLA HOMEPAGE