Calciomercato, la Lazio propone un ricco ingaggio a Luis Suarez: presto l'assalto al Watford

La Lazio avrebbe proposto a Luis Suarez un contratto quinquennale da 1,5 milioni di euro: ora al Saragozza guadagna 300 mila euro.
15.05.2020 08:00 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato, la Lazio propone un ricco ingaggio a Luis Suarez: presto l'assalto al Watford

È stato bloccato con un'offerta ricca: cinque anni di contratto a 1,5 milioni di euro. Luis Suarez, che al Saragozza guadagna 300 mila euro, verrebbe in questo modo quintuplicato. Quello del talento di proprietà del Watford continua a essere il nome più caldo, i contatti tra dirigenza ed entourage proseguono e, il prima possibile, i biancocelesti lanceranno l'assalto finale presentando l'offerta al Watford, proprietario del cartellino. Lotito e Tare, riporta la rassegna stampa di Radiosei, pensano di proporre agli inglesi 15 milioni più bonus. Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 20 milioni, nonostante negli ultimi giorni siano rimbalzate valutazioni astronomiche, da oltre trenta milioni. È considerato un possibile crack, ma finora ha giocato in Colombia, ha giocato nel Watford U23 e nei campionati di C e B spagnola. La svolta è arrivata proprio nell'attuale stagione: con la maglia del Saragozza ha siglato 17 gol in 29 partite di Liga 2. 

CONTATTI PRIVILEGIATI - Luis Surez è seguito dalla You First Sports, la stessa agenzia che cura gli interessi di Luis Alberto, Jony e Durmisi, e con la quale la Lazio ha già dei contatti. La società lo segue da tempo, aveva pensato a lui anche l'anno scorso, prima del rinnovo di Caicedo. Intanto, nonostante i biancocelesti siano in pole, non mancano le corteggiatrici: seguito da Valencia e Napoli, anche l'Atletico Madrid avrebbe fatto un sondaggio. Ha passaporto spagnolo, non occuperebbe la casella extracomunitario. Il Watford, dopo la mancata accettazione del rinnovo da parte dell'attaccante, è costretto a venderlo. Il suo contratto scadrà nel 2022, ma il prossimo anno potrebbe non avere la stessa valutazione. La Lazio ci prova.

Lazio, Sensini ricorda lo scudetto: "Con la radiolina nello spogliatoio, che emozione l'Olimpico sold-out"

Lazio, un anno fa il trionfo in Coppa Italia: Milinkovic e Correa decidono il match

TORNA ALLA HOMEPAGE