PAGELLE Torino - Lazio, Caicedo da infarto! Sergente maggiore, impatto Akpa

01.11.2020 17:18 di Carlo Roscito Twitter:    Vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
© foto di www.imagephotoagency.it
PAGELLE Torino - Lazio, Caicedo da infarto! Sergente maggiore, impatto Akpa

REINA 6: Salva coi piedi sull’inserimento di Linetty, incolpevole sui due gol: Bremer la infila all’angolino di testa, Belotti calcia forte dal dischetto, per un soffio non lo respinge con il corpo. Verdi lo grazia prendendo il palo da un metro con la porta spalancata, poi Lukic è freddo e lo salta prima di spingere il 3-2 in porta.

LUIZ FELIPE 6: Qualche intervento in scivolata deciso e puntuale, a volte però è troppo irruente. Rischia tantissimo con un contatto inutile in area. Era soltanto alla seconda partita stagione, chiude a denti stretti, senza mollare un centimetro.

HOEDT 5: Una défaillance clamorosa, fa scorrere il pallone su un fallo laterale e se lo fa scippare come un pivello da Lukic, non resistendo nemmeno nel contrasto con il corpo. Certi errori non si possono commettere. Viene salvato dal rimontone nei minuti di recupero.

ACERBI 5,5: Ha cuore e coraggio, si spinge in avanti superando anche Fares sulla sinistra. Palla d'oro per Patric, impreciso nel tentativo al volo. Difensivamente parlando, invece, non è la sua migliore partita: si perde Bremer sul corner del pareggio granata, anche Verdi nella ripresa gli era sfilato alle spalle (tiro sul palo).

PATRIC 6,5: Alterna buone giocate ad appoggi fuori misura. Perfetto il suggerimento per Pereira, un cioccolatino da fiondare in rete. Si mangia il raddoppio con un tiraccio alto, si era infilato con il tempo giusto sul secondo palo. Suo il cross per Immobile che porta al rigore del momentaneo 3-3. Comunque una buona risposta dopo il primo tempo pieno di errori di Bruges.

PEREIRA 6,5: Un gioiello e un’ingenuità, tutto in 45 minuti. La sblocca con un destro secco, incrocia alla perfezione sull’appoggio di Patric. Prima gioia in maglia biancoceleste, che purtroppo intacca con il tocco sulla gamba di Belotti permettendo al Toro di mettere la testa avanti.

Dal 46’ AKPA AKPRO 7: Ingresso intraprendente, strappa palloni e si spinge in proiezione offensiva, sfiora il gol con una conclusione salvata sulla linea di porta. Sta meritando ogni minuto in campo, finora non ha sbagliato una partita. Chiude addirittura come esterno sinistro.

PAROLO 5,5: Viene sballottato da una parta all’altra del campo, stavolta si piazza in regia, ha fatto qualsiasi ruolo in questo scorcio di stagione. Un passo indietro rispetto alle ultime prestazioni, esce all’intervallo con la Lazio sotto 2-1.

Dal 46’ LEIVA 6,5: Entra e la Lazio si rinvigorisce. Secondo tempo di spessore, garantisce il pressing alto e un finale con il cuore in gola.

MILINKOVIC 7,5: Inventa il lancio per Muriqi che sblocca il match, rimette in corsa la Lazio con una punizione furba sul palo del portiere. Nelle due partite senza Luis Alberto ha preso per mano il centrocampo di Inzaghi. Sergente d’onore, decisivo.

FARES 6: Alza bandiera bianca a 10 minuti dalla fine, esce dal campo zoppicando. Partita anonima, serve più precisione quando arriva sul fondo e scaglia in area i cross per gli attaccanti. Una giustificazione: era alla quarta gara di fila, la stanchezza si è fatta sentire.

Dall’81’ CATALDI sv

CORREA 6: Conquista la punizione che poi Milinkovic spedisce in porta a inizio secondo tempo. Prova a combinare qualcosa di buono, si accende a intermittenza senza incidere più di tanto.   

Dal 73’ CAICEDO 8: Remember Cagliari? Ormai è lo specialista dei gol da infarto: sfrutta il rimpallo in area e trova il destro del ko. Zampata da Panterone, da uno che non ha mai fatto un fiato sulle scelte di Inzaghi. Dei quattro attaccanti è l’ultimo a entrare: una rete di una pesantezza senza eguali.

MURIQI 6: Si rende poco pericoloso, non riesce ad avere un impatto rilevante nemmeno nella protezione spalle alla porta. Ha però un grande merito, quello di scattare coi tempi giusti in profondità e mettere dentro il pallone che Patric serve all’indietro per Pereira. Esce

Dal 57’ IMMOBILE 7: Si danna l’anima, scatta e lotta contro tutti i difensori del Torino. Conquista il rigore del 3-3, lo trasforma senza la minima pressione. Sempre determinante.

ALL. INZAGHI 7,5: Vittoria straordinaria per come è maturata e per come la Lazio arriva alla sfida, con mezza squadra recuperata in extremis, in fondo a una settimana complicatissima. Azzecca i cambi, Leiva e Akpa danno la scossa, Immobile e Caicedo risolvono la pratica. 

TORINO (4-3-1-2): Sirigu 5; Vojvoda 6 (Singo 6), Lyanco 5,5, Bremer 6,5, Rodriguez 5,5; Meite 6, Rincon 5,5, Lynetty 6; Lukic 7; Verdi 5 (Nkoulou 4,5), Belotti 7 (Bonazzoli 6). All. Giampaolo 5,5.