Milan - Lazio, il precedente: il no-look di Luis Alberto e la super esultanza di Inzaghi

Il 3 novembre 2019 i biancocelesti sfatano il tabù rossonero dopo trent'anni di attesa, vincendo a San Siro: decisivi Immobile e Correa.
23.12.2020 09:15 di Alessandro Menghi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Alessandro Menghi-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Milan - Lazio, il precedente: il no-look di Luis Alberto e la super esultanza di Inzaghi

MILAN-LAZIO - Per la prima volta la Lazio va a giocare a Milano contro il Milan senza il tormentone del tabù da sfatare, che durava da trent'anni. Maledizione spezzata lo scorso anno, il 3 novembre 2019, con i gol di Immobile, il 100° in maglia biancoceleste, e Correa nel finale di partita.

IL PRECEDENTE - Undicesima giornata di Serie A, la Lazio viaggia ad alta velocità e vuole vincere ancora contro il Milan di Pioli. Luis Alberto parte subito in versione Mago e inventa per Immobile un passaggio filtrante stupendo che Ciro raccoglie e manda sulla traversa. Castillejo si mette in proprio e testa la prontezza di riflessi di Strakosha, bravo a parare in tuffo. Al 25' Lazzari affonda sulla destra e pesca Immobile che anticipa Duarte e gira di testa, battendo Donnarumma. Dura solo tre minuti il vantaggio perché Piatek trova la deviazione decisiva di Bastos: autogol e 1-1 alla fine del primo tempo. Ripresa in equilibrio, Strakosha su Calhanoglu e Donnarumma su Acerbi salvano il risultato, ma all'83' la ripartenza della Lazio è micidiale. Luis Alberto conduce il contropiede, no-look fantastico per il taglio di Correa che davanti alla porta non sbaglia. Tutta la panchina scatta in piedi e corre, compreso Inzaghi, per esultare: tabù sfatato, Milano è biancoceleste.

Milan - Lazio, scelto l'arbitro del match: i precedenti

Immobile, solo gol belli e pesanti. E contro il Milan arrivò il suo 100° centro con la Lazio

Torna alla home page