RIVIVI LA DIRETTA - Lazio, Inzaghi: "Derby anomalo, noi in campo col cuore dei tifosi"

15.01.2021 07:30 di Carlo Roscito Twitter:    Vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
RIVIVI LA DIRETTA - Lazio, Inzaghi: "Derby anomalo, noi in campo col cuore dei tifosi"

FORMELLO - Il derby, la partita più importante. Simone Inzaghi lo presenterà alle 13.30, orario di inizio della conferenza stampa: segui le sue parole su Lalaziosiamonoi.it.

Chi ha più da perdere in questo derby: chi è davanti o chi deve rincorrere?

"Sappiamo tutti quello che rappresenta un derby qui a Roma, tutte e due le squadre rischiano. Per noi è importantissima, dobbiamo dare seguito alle due vittorie centrate". 

La Lazio finora ha fatto bene nei big match. È qualcosa di rassicurante?

"La stagione dice questo, certe partite la squadra le ha fatte sempre nel migliore dei modi. Ho visto gli occhi dei ragazzi, sanno che è una partita importantissima. Sarà un derby anomalo, senza tifosi che saranno però con noi con il cuore. Lo stesso cuore che dovremo mettere in campo". 

Che partita deve fare la Lazio? 

"La Roma la conosciamo, è un'ottima squadra, sta facendo bene, ha un allenatore che stimo molto. Ci sono ottime individualità, non penso che la Lazio sia da meno. Dovremo avere corsa, aggressività e determinazione, l'errore in queste gare deve essere pari a zero. Dobbiamo limitare i loro giocatori più importanti". 

La sta preparando come un "semplice" derby o come uno scontro Champions?

"La stiamo preparando nei minimi dettagli, lo stiamo facendo bene, come staranno facendo anche loro d'altronde. Abbiamo avuto un paio di giorni in più del solito per prepararla, dovremo fare attenzione alle due fasi, quando avremo palla noi e quando ce l'avrà la Roma".

Cosa dà il ritorno di Lulic? Lazio a specchio con la Roma o sempre 3-5-2?

"Siamo tutti contenti di Lulic, è il nostro capitano, è stato 11 mesi fuori, ha sofferto tantissimo. Sta molto meglio, sta rientrando nel migliore dei modi. Un punto di riferimento per tutti nello spogliatoio, spero che già domani possa dare un contributo in campo. Manca l'allenamento di oggi, una breve seduta domattina, poi sceglierò la formazione migliore".

Quanto pesa per la Lazio l'assenza dei tifosi?

"Tantissimo, come ha pesato dal post-covid. Insieme ai tifosi eravamo un binomio vincente, anche le altre sono nella stessa situazione, ma ho giocatori che avrebbero bisogno dei propri tifosi. Dobbiamo abituarci, il calcio è cambiato per noi e le altre squadre". 

Terza vittoria di fila potrebbe essere la svolta per il campionato della Lazio?

"Sarebbe importantissimo per le motivazioni, anche se dobbiamo guardare di partita in partita. Sappiamo domani che tipo di gara dovremo fare, la terza vittoria consecutiva in campionato finora non ci è ancora capitata".

Punto infermeria? Il gap in classifica tra Lazio e Roma è dato solo dalle  competizioni europee diverse affrontate dalle due squadre?

"Questo è difficile da dire, abbiamo fatto l'Europa League e la Champions, c'è una discreta differenza nel preparare le gare, quelle di Champions sono più impegnative. Domani non ci saranno Cataldi e Fares, tra oggi e domani aumenteremo con Correa per vedere le sue sensazioni. Ieri hanno svolto un lavoro parzialmente in gruppo Luis Alberto e Immobile, ma ho buone notizie, penso che domani saranno disponibili".