Calciomercato Lazio, discorso terzino sinistro: Bastoni resta in corsa

28.09.2022 20:00 di Alessandro Vittori Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato Lazio, discorso terzino sinistro: Bastoni resta in corsa
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Il ritorno del campionato è alle porte e in casa Lazio si fanno i conti con i problemi fisici di alcuni dei giocatori più importanti della rosa. Da domenica poi partirà lo sprint che porterà alla lunga sosta per il Mondiale in Qatar. Le società avranno due mesi per programmare la sessione di calciomercato di gennaio, in modo da arrivare già pronte alla ripartenza di gennaio. La società biancoceleste in estate ha chiuso otto acquisti, andando a rimpinguare la rosa e abbassando l'età media: per gennaio rimane aperto il discorso relativo al terzino sinistro, ultimo tassello rimanente per la rivoluzione sarrista della difesa.

BASTONI CANDIDATO - Per tutta l'estate si è parlato di Emerson Palmieri come candidato numero uno a vestire la maglia da titolare sull'esterno mancino difensivo. La Lazio però non ha affondato il colpo, preferendo rimandare il discorso alle sessioni successive e concentrando la propria attenzione sul pacchetto dei centrali. In vista di gennaio si tornerà a riflettere su un'intervento e in tal caso tra i profili sotto esame ci sarebbe Simone Bastoni dello Spezia. Il prossimo avversario dei biancocelesti in Serie A è un nome già valutato in chiusura di sessione estiva, che resta in corsa anche in vista del calciomercato invernale. Il giocatore non dispiace allo staff tecnico, anche se il fatto che nell'ultima stagione e mezza in Liguria abbia giocato più da centrocampista che da terzino sinistro lascia qualche perplessità. Con lo Spezia i rapporti sono buoni e la recente operazione Provedel (acquistato per due milioni di parte fissa e trecento mila auro di bonus) testimonia la possibilità di poter fare affari dal punto di vista tecnico a prezzi relativamente contenuti. Il giocatore verrebbe di corsa a Roma per fare il salto di qualità e sbarcare in una big del campionato. In biancoceleste troverebbe un top mister come Sarri e la possibilità di ripercorrere le orme dell'ex compagno di squadra Provedel, che in sole nove partite ha strappato la convocazione in Nazionale.