Finale Coppa Italia, il piano sicurezza per Atalanta - Lazio. E Trenitalia dice ‘no’ ai bergamaschi...

10.05.2019 08:00 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Daniele Rocca - Il Tempo
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Finale Coppa Italia, il piano sicurezza per Atalanta - Lazio. E Trenitalia dice ‘no’ ai bergamaschi...

Molto più di una finale di Coppa Italia. La rivalità tra le squadre da una parte, per non parlare di quella tra le due tifoserie. La crescente attesa per Atalanta-Lazio non riguarda solo il terreno di gioco. Allo Stadio Olimpico si va verso il tutto esaurito: ci saranno 60 mila persone ad assistere all’ultima partita della competizione. Si teme che le due fazioni possano venire a contatto prima o dopo l’evento. I precedenti stagionali, da questo punto di vista, non fanno che aumentare le preoccupazioni da parte delle istituzioni: la presenza di una delegazione bergamasca a Francoforte per il match di Europa League tra Eintracht e Lazio non è passata inosservata. Anche per questo motivo è stato vietato l’acquisto di biglietti ai cittadini stranieri residenti all’estero. Le decisioni della prefettura sono le stesse di una sfida ad alto rischio. Diverse limitazioni saranno attuate, dalla vendita di bevande in bottiglia o in contenitori di vetro nelle zone adiacenti lo stadio alla chiusura delle strade dalle ore 16 di mercoledì prossimo. Il dato è leggermente sbilanciato dalla parte dei laziali: si aggira intorno ai 30 mila tagliandi il numero relativo ai tifosi biancocelesti (c’è posto solo in Tribuna Tevere), superata invece quota 20 mila per gli atalantini (a un passo dal sold out i Distinti Sud). Un vero e proprio esodo nerazzurro verso Roma. Esauriti i pullman messi a disposizione per raggiungere la Capitale, mentre è stata esclusa l’ipotesi di un treno charter. È arrivato perentorio il “no” da parte di Trenitalia. La speranza è che lo spettacolo duri 90 minuti o che si protragga solo in caso di tempi supplementari più rigori.

 

CAGLIARI - LAZIO, L'ARBITRO DEL MATCH

LAZIO, LE PAROLE DI LOTITO

TORNA ALLA HOME PAGE