Morte Astori, reato di falso materiale: tre medici sotto accusa

L’accusa è rivolta a tre medici che avrebbero falsificato un certificato medico di Astori: Giorgio Galanti, Pietro Amedeo Modesti e Loira Toncelli
11.09.2020 09:30 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Edoardo Zeno - Lalaziosiamonoi.it
Morte Astori, reato di falso materiale: tre medici sotto accusa

Più di due anni fa, il 4 marzo 2018, si è spento Davide Astori, calciatore, professionista ma soprattutto uomo. La vicenda legata alla sua morte continua a creare polemiche. L’ex Fiorentina ha smesso di respirare una camera di Albergo a Udine, prima di una gara di campionato. La procura di Firenze ha chiuso l’indagine con l’ipotesi di reato di falso materiale. Come riporta la rassegna di Radiosei, ’accusa è rivolta a tre medici che avrebbero falsificato un certificato medico di Astori: Giorgio Galanti, Pietro Amedeo Modesti e Loira Toncelli. Quest’ultima, assistente di Galanti, avrebbe falsificato il certificato dello “strain” (esame per valutare le risposte del muscolo cardiaco).

Acerbi - Lazio, Inzaghi lavora per il disgelo: la chiamata al difensore dopo lo sfogo in Nazionale

Lazio, in programma una doppia sfida “in famiglia”: prima Nesta poi Pippo Inzaghi

TORNA ALLA HOMEPAGE