Serie A, gli ingaggi dei tecnici: Conte il re, poi Fonseca - Gasperini. E Inzaghi...

Il tecnico dell'Inter è inarrivabile con un ingaggio di 12 milioni. Pirlo fermo a 1,8, ma la Juventus ne dà ancora 5,5 a Sarri.
11.10.2020 09:30 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Serie A, gli ingaggi dei tecnici: Conte il re, poi Fonseca - Gasperini. E Inzaghi...

Antonio Conte, con i suoi 12 milioni netti sino al 2022, comanda la classifica relativa agli ingaggi degli allenatori di Serie A. Il suo ex allievo Andrea Pirlo, al debutto sulla panchina della Juventus, ha ottenuto un ingaggi che pesa per 1,8 milioni netti (3,6 lordi). Allegri, riporta la rassegna stampa di Radiosei, non è più in busta paga, ma Sarri ha ancora uno stipendio annuale da 5,5 milioni netti (11 lordi). Si spiega, in questo modo, anche l'accortezza nella sua sostituzione, visto che tra lo staff passato e quello attuale si sfiorano i 15 milioni lordi. Mai quanto i 31 in carico alla famiglia Zhang, considerato che Luciano Spalletti è legato ai nerazzurri fino a giugno prossimo per 4,5 milioni netti. Il Genoa, poi, batte tutti i record: ha assunto Maran a 850 mila euro, ma Preziosi ha tesserati sia Andreazzoli che Nicola. In lista anche la Fiorentina, che ha confermato Iachini ma tiene vincolato ancora Montella. 

INZAGHI E GLI ALTRI - Simone Inzaghi, con i suoi due milioni a stagione, è quarto in classifica. Dietro a Fonseca e Gasperini, rispettivamente a 2,5 e 2,2 milioni. De Zerbi e Juric hanno rinnovato rispettivamente con Sassuolo (1,1 milioni netti) e Verona (1 milione), senza significativi aumenti di stipendio. Giampaolo e Di Francesco (entrambi a 1,5 milioni) hanno trovato nuovi entusiasmi dopo le delusioni contro Milan e Sampdoria. Dietro all'allenatore della Lazio, Mihajlovic, Pioli, Pirlo e Ranieri. 

Lazio, Akpa Akpro compie 28 anni: gli auguri via social del club - FT

Serie A, ecco il protocollo "modello Uefa": più tamponi nelle trasferte e test centralizzati

TORNA ALLA HOMEPAGE